accedi   |   crea nuovo account

Ad un passo da te

Ad un passo da
vederti e sentire la tua voce
allungare le mani e non poterti afferrare
aprire le braccia e non poter stringerti
sentire il battito del tuo cuore
e non poterlo toccare
ad un passo da te
sentire il tuo respiro
farlo mio... ma averlo distante
e mi sento
prigioniero
di me
ad un passo dai tuoi occhi
vederli socchiudersi
vedere le tue lacrime
i tuoi salti di gioia
mentre si specchiano su me
ad un passo da te
e non poter farti mia
si, ad un passo da te
ma non poterti avere mai

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Gaspare Burgio il 03/09/2010 21:08
    Mmmh, scusami. Scrivo anche io così ma l'ho trovata banale. Il sentimento c'è ma prigioniero di lessico e forma usuali, fa tanto diario del Liceo. Sputa fuori apri il cuore e raggiungila. Così è piangere sul nulla.
  • laura marchetti il 21/03/2010 09:00
    è molto bella, dolce e triste questa tua poesia
  • tania rybak il 19/03/2010 00:33
    amare e non avere una persona che ami è molto triste... la poesia è scritta benissimo
  • loretta margherita citarei il 18/03/2010 08:58
    intensa, struggenti versi persi nel desiderio, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0