accedi   |   crea nuovo account

Mille falò

Non c'è vita dove morte non regni sovrana.
Essa abbonda nelle cose più vere e nere,
la vedi in autunno ormai inoltrato,
il rosso mattone, mai lo stesso, sfuma i colori
ancora a bruciare nei tuoi mille falò.

Non c'è vita la cui morte non dia barlume di una ragione.
Un giorno scappa in fretta come lepre sfreccia nei boschi.
Tuo fratello è un mare in tempesta che fino a notte
e all'indomani, col cuore in panne,
è in attesa perenne di una risposta.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 18/03/2010 17:11
    Bella poesia. Si potrebbe anche dire che non c'è vita senza la morte e non c'è morte senza la vita!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0