PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sopra il cielo dell'illusione

Il mio tempo si è fermato, ho consumato le ore di attesa e come un treno in corsa ho terminato il mio giro, non ho risposta ora che sono qui.
E sopra il cielo dell'illusione ci sono solo bugie, con emozioni di spavento e paura le cose qui non sono giuste.
Busserò alla tua porta in attesa di una risposta, perché vedo le tue verità come un cumulo di bugie.
E il viso di mio fratello perdersi in lacrime è l'unica immagine che ho nella testa.
E quando la vita è come un agguato la paura di non esserci più lo vivo come un amore lontano.
Busserò alla tua porta in attesa di una risposta, perché vedo le tue verità come un cumulo di bugie.
E quando i colpi hanno tuonato io ero lì, il destino ha voluto che fossi io a cadere per primo e mentre il mio sguardo era sempre più debole vedevo mio fratello sbiadire in un baleno.
Prima del tonfo ricordo ancora il suo giovane sguardo e vedermi cadere e poi chiedere aiuto ha segnato la fine di tutto.
E sopra il cielo dell'illusione ci sono solo bugie, con attese rivelazioni la mia attesa è un silenzio rabbioso, le cose qui non sono giuste.
Busserò alla porta in attesa di una risposta, perché vedo le tue verità come un cumulo di bugie.
E guarda come le compagnie segrete prendono di mira i poveri civili, spiriti innocenti e bersagli mobili, il mondo e la vita di ognuno è il tuo più grande artefatto.
Sopra il cielo dell'illusione non trovo più risposte, e senza più la mia vita tutto ciò che ho attorno è una grande bugia.
Continuerò a battere sulla tua porta in attesa di una risposta, perché lasciare senza alcuna colpa è una sconfitta che brucia ancora.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Bruno Briasco il 05/03/2011 17:29
    Non ho parole... non me la sento di dare una risposta ad un questito così grande e doloroso. Posso solo starti vicino col pensiero... Forza Edoardo, forza...
  • Anonimo il 18/03/2010 18:30
    Forse bisognerebbe bussare alla porta del proprio animo. Hai posto, comunque, dei seri quesiti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0