accedi   |   crea nuovo account

Notte d'estate

Perché si vive? Ci s'innamora?
Perché viene l'estate?
L'amore scende al tramonto, dai nostri sguardi...
Ci s'innamora per vivere... l'amicizia è solo un bastone a cui appoggiarsi per breve.

L'amore è una cosa per cui ci si ammala.

Non piangere perché sei solo, ma perché sei vivo e stai pensando.

Riusciresti a sorridere per un giorno intero?
Ogni lacrima è un sorriso che se ne va..

Lei ti ammira, sta seduta a riva del mare, aspetta il vento che l'abbraccia...
che la faccia addormentare.

Restare solo è odioso... nessuno ti ama, sei solo, tu e la notte, i muri senza scritte, strade al buio... la mattina brucia le speranze della sera.

Vorresti riuscire ad evadere? Apri la porta della notte, entra nella vita che vorresti...
ama e sarai amato.. odia e sarai odiato..

Vivi e sarai raccontato... muori e sarai dimenticato..

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Alessandra Paparella il 01/09/2010 12:17
    È bellissima sei riuscita a cogliere esattamente il mio stato d'animo di un anno a questa parte con la differenza che io tendo a crogiolarmi nella mia solitudine mentre tu guardi avanti ed inviti ad amare. Molto bella dovrei prenderla ad esempio di vita.. anche se è molto difficile
  • Anonimo il 24/06/2010 20:22
    Vorresti riuscire ad evadere? Apri la porta della notte, entra nella vita che vorresti...
    ama e sarai amato.. odia e sarai odiato..

    Vivi e sarai raccontato... muori e sarai dimenticato..

    Un invito favoloso ad amare, ma soprattutto ad amarsi per poter amare, ad agire perchè tutto avvenga.
  • rea pasquale il 20/06/2010 07:03
    Poesia interessante fa riflettere.
    Un saluto
  • loretta margherita citarei il 18/03/2010 19:35
    bei pensieri, mi è molto piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0