PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La differenza

Riesci a percepirla nel colore:
la pelle, che sia bianca oppure nera.
Arrivi a attribuirle un gran valore
quasi che fosse differenza vera.

Se non afferri poi quant'è fasulla
e quant'è grande questa falsità,
sappi: non hai capito proprio nulla,
continui a viver nella cecità!

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giovanni Ibello il 22/03/2010 02:37
    come sempre lasci pensare...
  • Giuseppe ABBAMONTE il 21/03/2010 12:50
    Grazie davvero a tutti.
    In questo periodo mi pare che in troppi si focalizzino su differenze fasulle. Speriamo che l'occhio di tutti noi inizi a porre più attenzione a quelle vere, che sono dentro piuttosto che fuori.
    A rileggerci
    Giuseppe
  • Nicola Saracino il 20/03/2010 00:37
    Hai colto lo sfumare, lo sfuggire della percezione reale delle differenze. Il non cogliere differenze vere si accompagna a spropositate sottolineature di differenze false. Nel volerci differenziare ci amalgamiamo come particelle di fango, cieche perché non vedono che se stesse.
    Grande spunto questo tuo, caro Giuseppe.
  • Vincenzo Capitanucci il 19/03/2010 09:13
    Ua gran parte della nostra società... vive ancora nella cecità...

    Sempre bravissimo Giuseppe... una grande Maestria nello scrivere... e nei concetti espressi...
  • Anonimo il 18/03/2010 21:08
    Certe cose bisogna guardarle con gli occhi del cuore!
  • loretta margherita citarei il 18/03/2010 20:32
    in pochi versi, ben rimati dici la verità, bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0