PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Memorie d'un gabbiano

In tanto im.. mondo
contaminato
non vorrei mai esser
nato.

Mamma faceva il bagno al mare,
prendeva la pappa,
anch'io c'ho provato, ma è unta,
mi scappa.

Grazie al petrolio però io posso
galleggiare,
galleggiare su di un mare di morte
mi stringe l'appicci.. cosa,
oleosa sorte.

Sono condannato,
attendo l'ultimo pasto
fritto col gasolio,
non è che sia un rosolio

Mi strappo una penna,
scrivo una poesia,
da questo mondo volo via,

con lacrima nera
penso a mamma pennuta,
lei, che almen la vita
si è goduta.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 24/08/2013 11:45
    Molto apprezzata... complimenti.

11 commenti:

  • giuliana marinetti il 21/03/2010 10:35
    Tristemente vera, commovente,
    (mi strappo una penna, scrivo una poesia,
    da questo mondo... volo via!)
    queste parole strappano una lacrima!
    ciao
  • Paola B. R. il 19/03/2010 19:30
    ... Ma???!!! Io ero rimasta in pizzeria... ed ora affogata nel petrolio... da un sorriso una lacrima... spesso non ci vogliamo bene... Bravo Simo, molto coinvolgente...
  • Auro Lezzi il 19/03/2010 18:26
    È però.. Questa è tutta POETICAMENTE SCIENTIFICA
  • loretta margherita citarei il 19/03/2010 16:36
  • tania rybak il 19/03/2010 16:27
  • karen tognini il 19/03/2010 15:48
    Che tristezza... Simo... povero mondo che sta morendo...
  • cesare righi il 19/03/2010 14:03
    buchi nell'ozono, aeroplani, inquinamento ecc...
    atteno Simongabbiano che anche in cielo non è così sicuro

    hai sempre un ritmo gradevolissimo
  • Anonimo il 19/03/2010 14:01
    È una poesia vera, lentamente stiamo uccidendo tutto, ma il peggio è che fingiamo di non accorgercene.
    Pensa che Roma ultimamente è popolata da numerose famiglie di gabbiani. Cosa che prima non era così!
  • Anonimo il 19/03/2010 11:45
    Cinque stelle
  • francesca cuccia il 19/03/2010 11:23
    Brutta verità , sempre bravo il tuo descriverla caro Simone, bravissimo.
    Un manto d'olio, il volo di un gabbiano in un atterraggio non sicuro, bella.
  • Vincenzo Capitanucci il 19/03/2010 11:11
    Grandi memorie scientifiche... in un mondo immondo... scopro di essere una Pietra ad olio...
    Oro nero luci d'inconscio...
    Applausi Simo... sei un'arca s mo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0