accedi   |   crea nuovo account

Aiutami

L'eco della tua voce
risuona ineguale
nelle oscure caverne
di un'anima disseccata.
Accendi il tuo sorriso
illumina il tuo volto
afferrami le mani
e sollevami al di sopra
di questo labirintico
intreccio di felci arboree
e fatiscenti simulacri
di idoli ghignanti.
Se puoi,
se vuoi.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Alexis Blondel il 03/11/2011 19:42
    fantastica, davvero...
  • Anonimo il 02/06/2010 09:42
    Accendi il tuo sorriso... a volte un sorriso può salvarci la vita.
    Io ti lascio il mio che è poca cosa, ma è un sorriso sincero.
  • giovanna raisso il 25/03/2010 18:21
    imperativi che diventano.. preghiera..
    bella
  • loretta margherita citarei il 19/03/2010 16:20
    molto bella ben scritta
  • B. S. il 19/03/2010 14:36
    È semplicemente magnifica...
    Ti abbraccio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0