accedi   |   crea nuovo account

Il viaggio

Prendimi la mano

entra in questa poesia

tra rime bastarde

proverai quel che provo


parole silenziose

baceranno i tuoi seni

e metafore sottili

per stringerti forte


spogliati amore mio

dalle paure e dai sogni

d'ogni abito consumato

dal tempo

da emozioni malate


brucia i tuoi ricordi

come lo zingaro la casa

la memoria è un inganno

che si nutre del sangue

di libertà che uccide


barca vuota

voglio vederti navigare

nel mare di passioni

e sensazioni inattese

minacciose

come scogli di notte


ciò che senti

in questi versi

stradine dell'ignoto e del nuovo

sono tenere paure

sono fiori di campo

tu rinasci amore mio.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0