username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Cemento

Mi sono rialzato
e non a stento
non è stato faticoso come credevo
rimettersi in piedi
ho una corolla rosicchiata
nella mano sinistra
nella destra i petali
adagiati sul palmo
rossi come l'amore
che mi ha spinto
a separarli dal cerchio
che li teneva in vita...
Apro le braccia
disperdo le loro ceneri colorate
nel vento appena accennato
di questo ridicolo giorno
non fanno tanta strada
cadono senza volteggiare
a due passi dai miei piedi
ancora sporchi d'ansia
ancora intrisi di pallido cemento

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • denny red. il 21/03/2010 01:00
    bella!! salva sempre bravissimo!!
  • marilena rimpatriato il 20/03/2010 21:45
    La frase che mi ha colpito di più sta all'ultimo verso "a due passi dai miei piedi
    ancora sporchi d'ansia ancora intrisi di pallido cemento". Chi di noi percorrendo i sentieri del nostro vivere non si è "sporcato" i propri piedi d'ansia? Molto intenso il tuo comporre. Mi hai commossa!
  • Anonimo il 20/03/2010 21:10
    triste quell'abbandonare petali, strappati dalla sua corolla in un ama, non ama, ama, non ama, ... che spiegazzati dentro il tuo pugno di rabbia lasci poi liberi... su un grigio, pallido cemento.
    Bellissima Salvatore!!!!!
  • laura marchetti il 20/03/2010 16:59
    sempre SUPERLATIVO amo molto il tuo modo di scrivere... baci
  • loretta margherita citarei il 20/03/2010 16:57
    che dirti se non che oggi mi hai toccato dentro, super poesia
  • Regina Ghiglietti il 20/03/2010 15:25
    concordo sul fatto che fino ad ora fra quelle che ho letto tue questa è la più bella, petali, ricordi, lacrime, che difficilmente riesci a levarti di dosso... conosco la sensazione...
    5 stelline e un abbraccio Regina^^
  • Patty Portoghese il 20/03/2010 13:25
  • Elena Rossi il 20/03/2010 13:17
    Molto realistiche le immagini che hai usato. Un testo semplice ma vero. ciao
  • Elisabetta Fabrini il 20/03/2010 12:40
    quei petali mi sembrano lacrime... che cadono non lontane da te... bellissime parole Salva! questa è davvero bella... un bacio!!
  • Anonimo il 20/03/2010 12:23
    Belle parole, mi fanno pensare a dei ricordi dei quali non ci si riesce a liberare... bravo!
  • karen tognini il 20/03/2010 12:12
    Bellissima .. Salva... sempre meglio!
  • Anonimo il 20/03/2010 12:03
    Secondo me, questa è una delle più belle poesie che hai scritto!!! Ciao.
    Sabrina.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0