accedi   |   crea nuovo account

Brigit, dea celtica della poesia

Danzava Brigit,
la bella, la druide
dea,
tra i fuochi accesi
nel plenilunio
di primavera,
offrendo il sacro ventre
al seme fecondo
che genera vita.
Col sacro fuoco
della fucina,
forgiava la spada
della mente,
che è la poesia,
arte da lei protetta
e benedetta.
Danza ancora Brigit,
la dea celtica,
nei versi
di ogni poeta.
Si rinnova,
del rito antico,
la magia.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Donato Delfin8 il 28/03/2010 19:57
    Magica.
    Brava Lò.
  • Anonimo il 21/03/2010 23:38
    La magia della poesia che scaturisce dai cuori...
    bellissima Lor, complimenti!!
  • Giuseppe Bellanca il 21/03/2010 17:24
    È un onore leggerti 5 s. ciao mia cara.
  • tania rybak il 21/03/2010 16:17
    meravogliosa, grazie dell'informazione, non sapevo che fosse cosi... 5 stelle
  • loretta margherita citarei il 21/03/2010 14:55
    brigit, era la dea celtica dellla poesia, il 21 di marzo, si celebravano riti magici per l'arrivo della primavera, si celebrava anche il suo culto questo giorno, con l'avvento del cristianesimo brigit, divenne Santa Brigida.è in sua memoria che il 21 marzo si celebra la festa della poesia nel mondo.
  • Anonimo il 21/03/2010 13:58
    5 stellone Lor... molto bella!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0