accedi   |   crea nuovo account

Un altro quando

Il mio capo è cosparso di cenere
ho terrore
dei giochi d'acqua a mio favore
poiché non odono alcuna musica le mie orecchie
ma una quiete apparente
preludio inevitabile
d'una canzone
sconosciuta

Divaricare la mente e partorire
dolcissime favole per rane verdi
oppure solo azzardare
il dono di parole semplici
per altrettante
complicazioni statiche

Potrei intirizzire
vestita solo
d'un sacco di juta ruvida
nelle tormente
e tra le onde di pensieri urlanti
che mi attraversano la via
a sguardi bassi

Potrei anelare la lontananza
come prospettica comodità
nell'accettare di buon grado assenze
di una me stessa lievemente
partecipante

Potrei costruirmi un tetto di melograni
passare il resto del tempo a contarne
i semi
ad ogni stagione nuovi e sempre uguali
finchè le forze non addormentino
la mie
ali...

Potrei tacere ora
scompormi in miliardi di gocce
impercettibili
mischiarmi al canto del merlo
dal becco arancio
e sfiorare l'aria spostata appena
dal lepidottero
ricominciando qualcosa
in un altro
quando.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 20/07/2015 19:50
    Un plauso floreale per questa tua stupenda!

15 commenti:

  • agave il 27/12/2011 14:03
    ho apprezzato tanto la tua poesia
  • Antonella De Marco il 26/03/2010 16:12
    Molto bella Laura, complimenti! Tocchi temi esistenziali con un linguaggio non scontato. Grazie di aver commentato le mie Un abbraccio virtuale
  • Sergio Fravolini il 25/03/2010 13:59
    La cenere è il felice terrore di giorni senza gioia.

    Sergio
  • laura cuppone il 24/03/2010 16:48
    Fabrizio..
    lusingata e commossa...

    ...
    grazie...

    Laura
  • laura cuppone il 24/03/2010 16:47
    Adamo...
    nel mai ci vedremo
    in ogni
    quando...

    tvb
    lau
  • Fabrizio D'Orazio il 23/03/2010 16:51
    che bel dipinto!!!!
    perso nei meandri dei paesaggi e colori che hai dipinto con parole sulla tela del mio cuore
  • Adamo Musella il 22/03/2010 19:18
    Questo tuo essere presente e assente si sposa con il mio senso relativistico della vita, mi rendo conto che abbiamo bisogno di assoluto, di certezze e riferimenti. Però è troppo reale vedermi come una goccia che cade dalle mie mani per ritrovarsi tra le tue; pensiamo allo stesso fattore... l'essere in un altro quando. cosi vicina ai miei pensieri e ai mie occhi che se fossi distante in un altro tempo io ti saprei vedere fantastica Lau. un bacio e già ti vedo tra poco.
  • laura cuppone il 22/03/2010 18:20
    ciao bellissima...
    meno uno!!!.. mese...

    Lau
  • Dolce Sorriso il 22/03/2010 16:54
    brava Fatina...
    sempre grande...
    un abbraccio
    Anna
  • laura cuppone il 22/03/2010 12:45
    il sogno di ognuno é di restare
    ... ma questo é impossibile..
    nel tempo concesso
    vivere
    questo possimo cercar di fare
    e magari
    Poi
    far parte del tutto...

    forse é così, anche così
    il sogno...

    grazie a tutti.
    Laura
  • denny red. il 22/03/2010 03:06
    ... in un altro quando. piaciuta!! brava!! laura
  • Anonimo il 22/03/2010 00:05
    Bravissima
    sorella dell'anima
    leggerti mi dona sempre forti emozioni
    non vedo l'ora di averti tra le mie braccia
    T A
    Angelica
  • Anonimo il 21/03/2010 22:02
    Bellissima Laura, tante cose potresti ma lunica cosa è rimanere se stesse cmq!!
    Quindi scirvi come viene dalla tua splendida mente, sei sempre super!!
  • Paola B. R. il 21/03/2010 16:11
    Bellissima Laura!!!! Complimenti!!!! :brava: :brava:
  • loretta margherita citarei il 21/03/2010 14:57
    bellissima, questo fluir del tempo nelle metaforfosi, piaciuta molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0