accedi   |   crea nuovo account

La notte

Misteriosiosa, magica,
affascinante creatura
la notte
Sogno, desiderio, passione
dolore
la notte
Attesa, speranza
paura, incertezza
la notte
fata e strega
rievoca infantili paure la notte
quando cercavo una presenza
e il lettone diventava castello inespugnabile
dai miei incubi
La notte dentro una canzone,
a camminare sola lungo i muri..
Notte dentro un ospedale
dentro una prigione
dentro la cella del proprio cuore
Notti insonni
notti troppo corte per un sonno troppo pesante
Notti
di conquista e di perdite
di veglia e dolore
di arrivi e amore
Tutte le cose più belle
e più brutte
mi sono successe
la notte
e quando si risvegliano assopite paure
mi basta allungare una mano, un piede
verso di te
per sentire il tuo tepore
per ritornare a sognare

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • oreste vallini il 23/11/2011 21:52
    Molto sentimentale e muove ricordi di fantastiche paure
  • denny red. il 22/03/2010 23:49
    bella poesia brava!!
  • Simone Scienza il 22/03/2010 20:19
    La notte: involucro di luci e ombre con quel piedino consorte che fa da calda abatjour
  • Anonimo il 22/03/2010 18:40
    Mi piace molto. Brava
  • loretta margherita citarei il 22/03/2010 16:31
    bei versi, complimenti, brava
  • Fuvell Altego il 22/03/2010 16:06
    Condivido, la notte diventa la madre di tutte le ansie, paure, speranze, ecc... e anche dell'amore!
  • pippi calzelunghe il 22/03/2010 15:17
    non si poteva descrivere meglio la notte
  • cesare righi il 22/03/2010 14:33
    Molto piaciuta, veramente indovinata, e quel piedino che si allunga a toccare la propria luce è una bellissima immagine...

    poi c'è anche : notte di mal di denti
    Ciaociao
  • Fabio Mancini il 22/03/2010 14:19
    Ah! Laura perché sei Laura? Al centro di questa bellissima poesia ci sono le tue verità. Con dolcezza, ciao. Fabio.
  • Anonimo il 22/03/2010 14:17
    Fantastica!
    Nella notte si possono fissare le stelle e lasciare entrare la loro luce fino a incantare l'anima. Una luce che non fa lacrimare e da cui non ci si deve difendere. Nella notte, nel silenzio ci si può ascoltare, nella notte... l'intimo abbraccio e un sorriso che vedi anche al buio.
  • francesca cuccia il 22/03/2010 13:22
    La notte vuota o piena
    regala momenti di pausa interiore
    e capire, capire...
    Molto bella, complimenti.
  • Anonimo il 22/03/2010 13:01
    La notte, in qualche modo, simboleggia il mistero che c'è in noi. La poesia è ben ritmata, i contenuti sono molto ben esposti in un corpo scorrevole e lessicalmente piacevole.
  • Anonimo il 22/03/2010 13:01
    notte, incubi, buio, paure, ma tu hai aperto le porte migliori... molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0