accedi   |   crea nuovo account

La quiete facciata

Musei di lurida carta
nei freddi palazzi di vetro.
Hanno corde di lana i bianchi violini
e suoni di miele.
Bagnate di latte le umide labbra
senza pietà.
Filtrate passioni di un dire sbiadito
di calici opali ricolmi di niente
di lingua infangata
la quiete facciata.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0