username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ricordo un tempo lontano

Sarà per il grigio perla
sparso fra i capelli,
o per l'inceder repentino
del tempo,
ma adoro,
da qualche anno,
a primavera,
ritrovarmi di sera,
seduta
sulla panchina del giardino
sotto il melo fiorito.
Mi è compagna
la malinconia,
nostalgica canta
il ricordo,
di me bambina.
S'adagia il pensiero,
su quel muretto,
quando,
seduta con gli amici,
in successione,
mangiavamo la nostra estate
nelle lucenti rosse ciliegie,
gareggiando lo sputo
del nocciolo,
oppure
distesi nel sole,
davamo immagini e nomi
alle nuvole,
fra il suono di risate
e gridolini,
era gioco gradito
riempir le tasche
con i sassolini
trovati sulla via,
immaginandoli
desideri della luna.
Dolci i ricordi
del tempo passato,
gelosa, li custodisco
nel mio cuore,
cuore semplice
di bambina,
che ancor stupore prova,
per le meraviglie
della vita.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

25 commenti:

  • gianni castagneri il 01/03/2014 16:00
    delicatissima e commovente. bella!
  • anna rita pincopallo il 24/03/2010 11:02
    poesia bellissima sempre molto brava
  • marilena rimpatriato il 24/03/2010 10:12
    La malinconia che si muta in dolcezza nel ricordare. Che bella poesia!
  • Anonimo il 24/03/2010 01:40
    Lor... Lor...é bellissima... sei incantevole come sempre. TVB
  • roberto c il 24/03/2010 00:18
    Belle immagini della vita...
    Bella poesia.
  • ignazio de michele il 23/03/2010 21:36
    hmm, ma mi sà che ci conosciamo da illore tempo, perchè anche io facevo certe cosine... brava teacher
  • Donato Delfin8 il 23/03/2010 18:40
    Giro giro tondo...
    Ottima Lò.
  • Marhiel Mellis il 23/03/2010 18:11
    Eh! Cara Loretta dolce il ricordo s'insinua nel presente... pur è sempre consolante l'immagine di un tempo fresco di giochi e spontaneità!
  • alice costa il 23/03/2010 16:50
    molto bella... una poesia che ci riporta ad un tempo ormai lontano quando, come solo i bambini sanno fare, si giocava con sassi e stelle... poi un presente dove i nostri cuori davanti alle meraviglie della natura riescono ancora a fare... oh...
    bravissima...
  • tania rybak il 23/03/2010 16:29
    hai detto la verità,"il tuo cuore è semplice e puro" ancora oggi, hai il cuore che prova ancora stupore per le meraviglie della vita, complimenti Lor, non cambiare mai...
  • Anonimo il 23/03/2010 15:27
    riempir le tasche
    con i sassolini
    trovati sulla via,
    immaginandoli
    desideri della luna

    Mi ci ritrovo Lor, sapessi quanti ne raccoglievo!! Uno si è avverato ma non era della Luna!!
    Bellissima poesia scritta magistralmente!!
  • Don Pompeo Mongiello il 23/03/2010 13:37
    Una poesia scritta con maestria poetica d'alti tempi. Complimenti!
  • Anonimo il 23/03/2010 12:51
    Delicatamente nostalgica, come sospesa tra meraviglie di lune e ciliegie.
  • rosella campelletti il 23/03/2010 11:01
    bellissime sensazioni tornano alla mente tempi beati e dolcissimi di bimbesenza pensieri bella brava!!!!!!
  • laura marchetti il 23/03/2010 10:02
    stupendo cuore di bambina... stupenda poesia immagini fresche e vive COMPLIMENTI!!
  • francesca cuccia il 23/03/2010 09:56
    Già Loretta, verissimo da bambini sentivamo lo stupore di ogni cosa adesso le vediamo come una cosa normale eppure son momenti stupendi, mah!
    Bellissima, brava.
  • Anonimo il 23/03/2010 09:49
    belle le immagini create e le emozioni che riesci a trasmattere
    brava complimenti Lor
  • Simone Scienza il 23/03/2010 09:39
    Profuma di spensieratezza, quella leggerezza sublime, un promemoria costante di come il nostro animo dovrebbe continuare ad essere.

  • karen tognini il 23/03/2010 09:20
    Sei propio brava.. Loretta... descrivi le tue emozioni... e le trasmetti come pochi...
    sanno fare...
  • Salvatore Ferranti il 23/03/2010 08:55
    sei grande loretta... l'ho sempre detto io...
  • Anonimo il 23/03/2010 08:50
    Descrizione sfavillante di una certa malinconia, che quando ci chiama, vuole parlare quasi sempre con il bambino che abbiamo dentro.

    Brava. Ciao
  • Salvatore Ferranti il 23/03/2010 08:47
    grande poesia... mi è piaciuta
  • cesare righi il 23/03/2010 08:42
    quanta dolcezza, è difficile commentare una poesia così delicata. Da leggere in silenzio e lasciarsi trasportare... ognuno dai propri ricordi di quel tempo
    Lo: bravissima a 5st
  • Anonimo il 23/03/2010 08:06
    poesia fantastica nel ricordo di una bambina felice con le semplici cose... brava davvero
  • Giuseppe Bellanca il 23/03/2010 07:46
    Si denota in questa bellissima poesia il tuo cuore di eterna bambina, che ama la natura e le semplici cose; ti leggo sempre con interesse cara Lor, ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0