PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Canone inverso

Siamo stati in contatto

Un istante, un impulso, uno scoppio
E da quel momento abbiamo iniziato a proteggerci dalle emozioni che eravamo riusciti a provare.

Un canone inverso, un percorso perverso di collisioni astrali di frantumazioni corporali fino alla polvere delle parole.

Parole e nomi non attribuiti, che non permettevano di sentirne il senso,
canone inverso di tutte le cose sentite ma non riconosciute perché incapaci di chiamarle.

Parole come gusci vuoti dove abitavano due molluschi.

 

0
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Grazia Denaro il 05/04/2012 15:29
    Anche a me non sembra una poesia, scusami ma devo esser sincera.

7 commenti:

  • gian paolo toschi il 23/03/2010 18:08
    È poetica, ha senso compiuto, ma, permettimi, non è una poesia.
  • B. S. il 23/03/2010 13:13
    Esprime benissimo la difficoltà di raggiungersi...
    Ottima poesia.
  • Anonimo il 23/03/2010 11:39
    Scusa la ripetizione ma penso che tu abbia colto il mio pensiero. Un caro saluto. Sabrina.
  • Anonimo il 23/03/2010 11:35
    La seconda strofa ha uno stile che prevarica tutte le altre facendola perdere in linearità di stile. Bella, però!!
  • laura marchetti il 23/03/2010 10:03
    Bella poesia, inversamente proporzionale la polvere delle parole allo scoppio iniziale...
  • francesca cuccia il 23/03/2010 09:53
    Polvere delle parole, quanta verità!
    Molto apprezzata.
  • loretta margherita citarei il 23/03/2010 07:55
    ottimi versi, condivisibile verità, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0