PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il terzo giorno

Anche io ero là tra la folla quel giorno,
tra quella calca premente, che urlava ondeggiando:
" sia crocifisso... sia crocifisso "
Ero là timoroso, ed osservando impotente mi tenni nascosto.
Tu di me ti accorgesti, e con un rassegnato sorriso
il tuo sguardo mi colse.
Assai ti è costato cancellare l'originale peccato.
Il Padre invocato, non mutò la tua sorte.
Ti vidi deriso... umiliato, vidi il nerbo flagellar le tue carni.
Ti ho visto salire soffrendo, l'ardua china del teschio
con su le spalle la croce pesante.
Più volte cadesti sfinito sperando un aiuto,
ma nessuno si mosse. Inchiodato alla croce,
l'ultimo respiro esalasti.

" Ma questo era scritto"

Un bagliore accecante squarciò l'oscuro del cielo,
la terrasi scosse con rabbia,
ci fu gran rumore di spezzate catene,
il vento si levò soffiando con forza, si alzarono
oscure le acque dei mari, il cielo roteò il suo più neromantello.
Si percosse il petto pentita e atterrita la folla fuggendo.
A chi dare la colpa oh Signore di ciò che hai patito?
Al Giuda Iscariota che per trenta denari ha tradito?
Semmai a lui è toccata per sorte la parte più ingrata,
quella che per sempre l'avrebbe marchiato.
A chi allora incolpare... forse Pilato?
Però per salvarti, il baratto ha tentato,
ma vollero il Barabba ad esser graziato.

Ma questo era scritto.

Ero là, quel terzo giorno del tempo,
quando una luce abbagliante si levò dalla tomba
e caddi stordito in ginocchio, coprendomi incredulo,
con le mani il mio volto.
Cristo dai morti era risorto.
Son tornato in quel luogo, duemila anni lontano.
Ho rivisto l'uomo affrontarsi con l'armi,
ho udito le grida, ho rivisto l'uomo risalire la china,
l'ho rivisto cadere e li restare finito,
ho rivisto alzare la croce.
A chi dare la colpa di questo oh Signore?

" Forse anche questo, era scritto "

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 10/04/2011 20:50
    Bruno una cronaca annunciata con dovizia di particolari, mi sembrava di essere li... a chi dare la colpa... tutto è accaduto per disegno Divino... ogni parte assegnata... e lui agnello sacrificale non aveva via di fuga... bellissima Bruno ti leggerò ancora grazie
  • Bruno Briasco il 10/04/2011 20:18
    Molto curata nei particolari... molto bella, sembrava tu fossi là, sul Golgota, a soffrire con Lui. ----------------------------------------
  • Anonimo il 26/03/2010 00:54
    Complimenti Bruno..è toccante. Bravissimo
  • Ugo Mastrogiovanni il 25/03/2010 22:58
    Per fortuna che quando si legge si fa in silenzio, religioso in questa occasione perché "Il terzo giorno di Guidotti ce lo impone. Il poeta si assegna un compito arduo e impegnativo. La necessità di far collimare i canoni lirici con la necessaria alta deferenza è molto ben riuscita. Nonostante l'amarezza del tema, l'impianto scenico è vivo e singolare è la partecipazione che suscita nel lettore. Gli eventi storici sono saggiamente comparati con i moderni. Il frasario, la terminologia, il messaggio dei versi, senza ridurre la dovuta misticità, è costantemente adeguato. Appropiato anche il periodo scelto per pubblicare questa poesia. Complimenti Bruno.
  • Anonimo il 25/03/2010 13:40
    Sono senza parole. Non ha bisogno di commenti, l'opera parla da sola! OTTIMA
  • Anonimo il 24/03/2010 16:32
    Intenso il significato di una realtà che si attualizza e che coinvolge tutti!
  • laura marchetti il 24/03/2010 09:22
    sempre bellissime immagini scaturiscono dalle tue poesie che sembra di viverle di poterci entrare dentro... questa la tua abilità e la tua capacità.. il contenuto meraviglioso messaggio eppure... siamo tutti responsabili oggi così come lo eravamo ieri... gli errori dovrebbero insegnare.. grazie per questo tuo messaggio... un bacio e BUONA PASQUA
  • Donato Delfin8 il 24/03/2010 08:46
    Ottime riflessioni.
  • loretta margherita citarei il 24/03/2010 08:07
    bellissimi versi, l'umanità non cambia, bravo bruno

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0