PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La brigata garibaldina

La cristallina luce del sole
riflette il cuore ansante dei ribelli,
rocciatori della meta vagheggiata
-specchiante panorama- intravisto
dai partigiani in cammino spassionato
verso la Resistenza- impulsiva
estroversa-

In molti hanno già vissuto
quella di Spagna la guerra
come Luigi e Di Vittorio,
ora lotteranno aspramente per
la patria che non è patria e
il fascista vuole fuggire dall'ira
popolana, ira da cui non si può
scampare.

Intanto mogli e bambini
periscono sotto la scura ombra
dell'avverso che non distingue
il bene e il male, non c'è umanità
in questa evitabile guerra.

La rabbia aumenta per il
partigiano che urla:
" Viva la Rivoluzione,
viva la bandiera rossa,
alla riscossa, per noi, per
le mogli, i figli e i loro figli,
per l'Italia" . I garibaldini raggiunsero
la montagna, le parole si tramutarono
e nacque la rossa Resistenza.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 24/03/2010 16:39
    grazie ti seguo con attenzione per conoscere episodi storici a me sconosciuti
  • Anonimo il 24/03/2010 15:44
    Le tue sono pagine di storia!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0