accedi   |   crea nuovo account

Il disegno

Mi sono sempre chiesto
nel mio sentiero intrecciato
il perché della
diversità delle persone...
camminando capisco
che tutto fa parte
del disegno Divino
un ricco deve essere ricco
per mostrar agli altri
la sua arroganza
la sua potenza
il suo essere superiore
poi c'è il lavoratore
colui che deve produrre
per la società
per renderla agibile
al ricco...
ci sono gli ammalati
che vivono e muoiono
senza saper mai perché
ci sono i bimbi
ricchi che non vogliono
mangiare...
invece i bimbi poveri
non vedono il mangiare
ci sono i fortunati
che non hanno bisogno
d'aiuto vivono
alla giornata
ci sono gli sfortunati che
non sanno più come evitarla
ci sono i credenti
cercano la Fede
c'è chi la trova e
c'è chi non la vede
ci sono gli atei
sempre a contestare Dio
ma lo nominano sempre
ci sono i poveri
gli eletti di Dio
camminano nel mondo
e ci ricordano
che la vera ricchezza
è donarsi a Dio.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • ignazio de michele il 15/04/2010 07:18
    ... nella speranza che ognuno, rispetti il suo turno... bello svolgimento.
  • Cinzia Gargiulo il 02/04/2010 13:06
    Una bella riflessione... e "la vera ricchezza è donarsi a Dio".
    Giusto!
    Un abbraccio...
  • Dolce Sorriso il 27/03/2010 19:27
    poesia di riflessione... ed io rifletto...
    bella
  • Anna G. Mormina il 26/03/2010 14:43
    ... hai ragione Giuseppe, la vera ricchezza è seguire, donarsi a Dio... bellissima!!!
  • francesca cuccia il 25/03/2010 20:59
    Concordo, il dono più grande l'amore di Dio, bellissima, bravo.
  • loretta margherita citarei il 25/03/2010 20:48
    belle riflessioni le contradizzioni, esistono purtroppo
  • Anonimo il 25/03/2010 20:28
    Bella riflessione Giuseppe... grazie!!
  • Anonimo il 25/03/2010 20:02
    Spesso mi capita di riflettere su ciò che esponi... Bravo Giuseppe

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0