PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le ultime volontà

Siedo sul tetto del mondo, a guardare la grande luna.
Le mie grandi ali vibrano, tristi, ancora una volta.
Voglio raggiungere la mia amica luna che per tutti questi anni, questi lunghi anni ha vegliato su di me.
Mi spiace ma non ti posso raggiungere.
Ci ho provato fin troppe volte.
Ho sempre fallito.
Siedo sul davanzale della solitudine, a guardare la luna piena colorata di rosso.
È giunto il momento.
Le mie grandi ali nere vibrano, tristi, per l'ultima volta.
Per l'ultima volta, spiegherò le mie ali e finalmente raggiungerò la cosa che ho sempre desiderato di più, la libertà.
La libertà dalle catene dell'immortalità...
Dalle catene che mi tenevano lontana da te, dolce amore mio senza sorriso.
In questi lunghi anni, senza la luce del sole a illuminare il mio cammino.
Ho aspettato.
Seduta in un prato di rose di dolore, ho aspettato di poter volare...
Per l'ultima volta, verso la luna.
Perché il mio amore dal sorriso perduto è dietro di te mia dolce amica, quindi lasciami passare.
Solo tu conosci il mio dolore, sono una rosa nera cresciuta al chiaro di luna.
Libera questa tua figlia stanca di vivere, stanca di dover sopportare il peso dell'immortalità, da sola.
Siedo nel buio dell'inferno e scrivo queste mie ultime volontà.
Liberatemi, lasciatemi volare fiera e maestosa verso un mondo senza luna..
Così che io possa morire, sorridendo ancora una volta, l'ultima.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Regina Ghiglietti il 27/03/2010 11:11
    grazie Dani, fa sempre piacere sentire che la tua opera che hai scritto con grande fatica e dolore viene definita stupenda^^
    a quanto pare ho fatto il mio dovere e ho lasciato il segno ora posso ritenermi soddisfatta

    Un caro saluto Regina
  • Anonimo il 26/03/2010 22:06
    Tu rosa nera desideri raggiungere la tua rosa bianca... al di là della Luna, la rosa che ti illuminava la via...
    bellissima, veramente stupenda!!
  • Regina Ghiglietti il 26/03/2010 18:48
    grazie Fra mettiamola così, un'opera che sia un racconto, una poesia, un quadro, qualsiasi cosa deve lasciare un segno indelebile e per farlo deve indurre chi guarda o chi legge a pensare è così che si diventa grandi e immortali, non voglio una gloria fasulla, io voglio entrare nelle persone e lasciare il mio segno punto e baste è questo quello che io penso sia giusto fare...
    grazie degli applausi denny me li prendo molto volentieri^^
  • francesca cuccia il 26/03/2010 18:36
    Mi piace il tuo volo di ali neri raggiungono il bianco della luna per finalmente libera volare.
    Hai passato il triste sorriso adesso respiri aria di vita. Ti colorerà lei... le ali dell'amore.
    Sei bravissima nel parlare di te lasciando pensare, complimenti, baci Francy
  • denny red. il 26/03/2010 12:46

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0