accedi   |   crea nuovo account

Il sogno come un vestito

Volevo indossare il mio pensiero
con la veste di un sogno
sono uscita con passo fragile, fluttuante
le ali come i piedi
mi attaccarono
me lo strapparono
me lo fecero a pezzi, in mille pezzi
e poi lo hanno preso...
lo hanno usato peggio dei giocatoli
qualcuno li ha venduti
qualcuno li ha messi come zerbini
per pulire i piedi
qualcun altro li conserva per raccontarli come le barzellette
per far divertire la gente e far ridere se stessi
a dimostrare come sono bianchi e affilati i loro denti
un pezzo di sogno come una barzelletta

Rimasi nuda, dal vestito sogno era rimasto
nulla
Li vicino,
come una elemosina
un albero mi buttò sopra qualche foglia
aspra come il rimprovero, ruvida come il disprezzo
amara come il pentimento
Avevo osato vestire un sogno ai miei pensieri


mentre il freddo e la vergogna facevano tremare la mia lacrima
una piuma di passerotto me la strappò
un seme di arcobaleno rubò e dentro piantò
e poi me la restituì
un seme di arcobaleno...

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • denny red. il 30/03/2010 13:54
    bellissima!! suzana ben scritta!! bei versi!! bravissima!!
  • Paola B. R. il 27/03/2010 15:01
    Non bisogna spogliarsi dei propri sogni... molto sentita!!!!
  • laura marchetti il 27/03/2010 08:19
    restare spogliati dai proprio sogni, eppure basta poco per tornare a sognare... magistralmente espressa
  • loretta margherita citarei il 27/03/2010 07:02
    bella meditazione, bei versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0