PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Là giace in Te il Tempio dell'Amore nelle isole bagnate dal sole

Bacerò
portato in volo dal canto
di splendide sirene

sul mare della Tua pelle
isole d'incantata dolcezza

accesi brividi d'onda

punti di fuga
nei di rara bellezza

mi porteranno
nell'ascesi mistica del Tuo firmamento di stelle

verso il Tuo magico profumato
universo
dall'inviolato Tempio

Odor
di mosto

ebbrezza bagnata
di vino e di miele

da un dionisiaco sole

Latte celeste estasi d'Amore
scorrono

nel Tuo corpo abbandonato
ad un oceanico fiume di travolgente uni one divina

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Elena Rossi il 27/03/2010 19:30
    Mi ha affascinato l'abile accostamento di parole. Scivola sul corpo questa poesia! Si sente la passione. Come quella dell'onda che feconda la sabbia.
  • Anna G. Mormina il 27/03/2010 14:53
    "... Latte celeste estasi d'Amore...",... un verso che mi affacina, bellissima tutta la poesia!... bravo Vincenzo!!!!
  • karen tognini il 27/03/2010 09:19
    Unione divina...
    divina poesia... Vi...

    karen

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0