PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il castello di Carini

Nel mio paese
un bel castello.
Il suo passato vive ancora oggi
nel cuore di tanti.
Una Baronessa
giovane e bella
innamorata di un soldato
un amore vero e forte
affrontavano la paura
se pur non accettabile
dal padre padrone.
Scoperta questa storia
inizia l'orrore.
Il padre,
sangue dello stesso sangue,
torna al castello
in sella al suo cavallo
seguito dai suoi soldati
corre dalla figlia che lo ha disonorato con un soldato
vana cerca di scappare
e rinchiudersi in camera
raggiunta con lo sguardo freddo e violento
senza pietà la uccide.
Una spada nel cuore
la sua morte
il dolore.
La sua mano sporca di sangue
lascia l'impronte nella parete della stanza
dove ancora oggi dicono che appare la sua mano.
Una triste storia
per un amore,
una vita spenta
per la mente chiusa dell'uomo.
Ancora oggi c'è chi vive questo orrore
una verità per quanto brutta vive ancora.
Dio illumina l'uomo padrone!

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Sergio Fravolini il 02/10/2010 10:20
    Una calma espressività della fede...

    Sergio
  • tania rybak il 28/03/2010 01:40
    che fortuna che il nostro Dio condanna chi uccide, sei coraggiosa, brava, scrivi cose vere
  • Paola B. R. il 27/03/2010 16:48
    La vita, a volte, è una storia cruda, crudele...
  • loretta margherita citarei il 27/03/2010 12:26
  • stefania saglioni il 27/03/2010 11:57
    Gli esseri umani devono ancora imparare tanto. La presunzione così come il potere e il denaro li rende ciechi e barbari. Purtroppo è una realtà che si tramanda da secoli per non dir millenni e il rispetto per il prossimo non viene considerato mai una priorità. Però c'è gente che non è così e pur lottando continuamente può tramandare una speranza di miglioramento.
  • Regina Ghiglietti il 27/03/2010 11:39
    mi scuso volevo scrivere per alcuni
  • Regina Ghiglietti il 27/03/2010 11:38
    Fra, sei la bocca delle verità scomode (per alcune) per me e non è la prima volta che lo dico sono verità essenziali, molto bella nella sua tristezza infinità, vedete è molto più facile che un asino voli piuttosto che certa gente capisca i propri errori...
    È triste ma per adesso è così che gira questo mondo malato e stanco..
    5 stelline e un saluto^^
    Spero che il fantasma della Baronessa vada a perseguitare qualche uomo padrone, lo spero veramente!!!
  • laura marchetti il 27/03/2010 08:48
    sembra di leggere una bella e triste favola ed invece e realtà e il peggio è che gli errori del passato non insegnano, non hanno una morale perchè continuano a ripetersi... molto brava...