username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nel tempo che non c'è

Se guardo la natura, oggi, mi sento estranea a lei
non riconosco il sole, i prati...
tutto mi respinge ed io non vivo il canto.

Ci ripetiamo i versi di una semplice poesia
che solo poche volte sfumava nella via.

In questo mondo sfatto, nel mio parlare e non
son andati persi i sogni
di quelli come noi lottavano cantando
e le giornate piene son proprio quelle giuste
nel tempo che non c'è.

Alieni irriducibili su questa terra morta
contrasti inestinguibili
che voltano le pagine per superare il pianto.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0