username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Harbinger

Una notte di stelle compresi
Chagall e il suo vento.
Il sogno, un gioco di mani
il suo viaggio,
la vita che lasciava alzando tele
infinite
e donne
al soffio del temporale...
Altrettanto infinito.

Guardai estasiato
una sposa, una luna caduta
un piano... e nel vetro vi lessi
la lieve rugginosa Russia
e nel tratto iniziale Guillaume che rideva.
Vedevo e sentivo
un pesante fardello.

Un viaggio, poi un altro e un altro ancora,
eterno e infinito
in terre lontane
e a volte vissuto come il pianto
che scivolando scema.

Un antico castello,
carte al vento
o una semplice domanda
sussurrata
tra la mano e l'orecchio:
vuoi viver con me? E Cecilia sorrise
e fino alla fine lo seguì
senza sosta.

Ma come vuole la vita
la mano tesa un giorno tremò.
"Digli che vorrei ancora
dipingere il bianco". Pregò la sorte,
ma lei non rispose
e nel vuoto, il vecchio, annuì.
L'agguato non tardò...

Ma Bella era accanto,
come il primo giorno,
accanto
alla fine del ponte sorrisero
tra i due orecchini, gli infiniti occhi
neri come un carbone
o qualcosa d'uguale o acetilene a pezzi
o qual'altro intruglio che propina la vita
dopo la morte, tendente al grigio
che di grigi s'ammanta.

Un mare senz'onde o l'onda che lenta
ritira
per tornare come i suoi mostri
teste al presagio...
il violoncello, una sposa che vola
ed il blu
e occhi tristi del signore...
Il signor del fuggire assorto
e della tristezza.

Fu così che quella volta
... compresi Chagall

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 01/04/2010 21:57
    ''come il primo giorno'': ecco la formula di un vero amore. bravo fabio
  • Antonietta Mennitti il 28/03/2010 08:55
    Complimenti Fabio!
  • Anonimo il 27/03/2010 23:49
    Martini, hai compreso Chagal, si legge in ogni verso!!
    Sempre i miei complimenti più sentiti!!
  • Anonimo il 27/03/2010 17:24
    Bravissimo Fabio
  • Paola B. R. il 27/03/2010 16:18
    Belle immagini e bella la storia...
  • laura marchetti il 27/03/2010 12:21
    bellissimo viaggio introspettivo nel mondo di Chagall, con la tua capacità di offrire paesaggi suggestivi e suggestive visioni in un percorso dell'anima che offre spunti e riflessioni... È sempre l'ora di un BUON MARTINI!!
  • Salvatore Ferranti il 27/03/2010 12:03
    un racconto in versi che mi ha appassionato molto. penso che tu sia davvero bravo, te l'avrò detto, ma te lo ripeto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0