accedi   |   crea nuovo account

Ci vuole pazienza

Qualche volta perdo la pazienza:
quando vengo aggredita senza motivo,
quando il mio limite arriva alla deriva,
quando i bambini non mi danno retta,
quando fanno vedere le porcherie in diretta,
quando dormo male e mi sveglio con le occhiaie,
in quei momenti nessuno mi deve provocare.
Altrimenti esplodo, come una bomba,
divento tremenda e furibonda.
La mia voce diventa più forte dei tuoni,
la lingua suona come una campana,
durante le feste,
se mi aggredisci, io protesto.
I bambini scappano spaventati dai lampi,
che escono dagli occhi furiosi e pungenti.
Cammino veloce, divento un tornado,
rimetto tutti in riga, anche se di rado.
Sono cosi arrabbiata da fare le scintille,
per fortuna anche a me si scaricano le pile.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • francesca cuccia il 30/03/2010 09:11
    Tania la pazienza ci vuole e tanta, per non impazzire, so cosa vuoi dire complimenti sei una brava ragazza e madre, ciao.
  • Anna G. Mormina il 29/03/2010 14:00
    ... quante volte mi arrabbio io... e sì, ci vuol pazienza! ... brava!!!
  • Regina Ghiglietti il 29/03/2010 10:24
    dico un'ultima cosa e poi per me chiudo qui questa discussione perché non è questo il sito appropriato per farlo e poi non mi piace farle alle spalle delle poesie altrui.
    Ad ogni modo Collettivo Seppukku, non è solo la cecità del popolo, perché cieca io non lo sono, è solo che in Italia ma non solo il popolo non ha scelta qualsiasi politico che sale una volta al potere pensa ai soldi, alla cocaina, pensa a rubare i nostri soldi e a impoverire la nostra bell'Italia, prova ad andare all'estero non appena si accorgono che sei italiano ti prendono amabilmente per il culo (passatemi l'espressione) e hanno ragione... mi dispiace dirlo ma è la verità. Bene ho concluso auguro una buona giornata a tutti
  • Barbara Scarinci il 28/03/2010 18:22
    Ci sono giorni che vorresti urlare contro tutto e tutti e ci sono giorni in cui lo fai davvero,
    far fuoriuscire la rabbia, quando c'è, aiuta l'anima!!! Ogni tanto ci vuole!! Un saluto Tania
    p. s. Brava Regina
  • Collettivo Seppuku il 28/03/2010 18:18
    "Persone abbiette e crudeli" che riescono a raggiungere ruoli di prestigio grazie alla cecità del popolo. L'italica stirpe critica le "porcherie in diretta" e chiude gli occhi innanzi ai disagi sociali di cui trabocca il paese. Forse i nostri commenti possono apparire esasperati, però si distinguono dalla massa dei "bello" e "mi piace" che infestano appiattiscono questo sito.
  • Regina Ghiglietti il 28/03/2010 15:39
    scusate se m'intrometto ma quando leggo certe boiate scusatemi il termine ma così si chiama quello che hai scritto tu Colletivo Seppuku, non è il perbenismo che ha dilaniato l'Italia sono i governi che l'hanno fatto e le persone abbiette, grezze e crudeli che tirano fuori i soldi pre creare una tirannia non una democrazia quindi prima di sparare boiate pensa e ora se vuoi segnalare l'abuso fallo pure non me ne frega nulla!!!
  • tania rybak il 28/03/2010 00:40
    essere per bene per me è un complimento, perciò la mia mente lotta ogni giorno con i miei pensieri che vorrebbero farmi diventare ciò che non sono, far apparire... io sono, non mi interessa cosa fanno altre persone, se quel che fanno lo ritengono giusto e provano gusto nella loro vita, che da me può essere anche non condivisa, io capisco e comprendo le loro ragioni, non bisogna essere stalloni per capire che la felicità è una cosa individuale, quello che vale per te, per me non vale...
  • Collettivo Seppuku il 27/03/2010 22:23
    Questo è il perbenismo che ha dilaniato l'Italia!
  • Anonimo il 27/03/2010 20:54
    Brava Tania... condivisa pienamente la tua poesia... niente dura per sempre... nemmeno la rabbia... per fortuna!
  • Dolce Sorriso il 27/03/2010 19:17
    ricordi me alcuni anni fa...
    piaciutissima
    brava
  • Regina Ghiglietti il 27/03/2010 19:11
    tranquilla Tania incazzati ogni tanto che fa bene anche quello, tenere sempre tutto dentro non è salutare...
    un abbraccio Regina
  • loretta margherita citarei il 27/03/2010 18:39
    va bene lo stesso, prova a rinviarla
  • tania rybak il 27/03/2010 18:20
    non so perche la poesia è stata pubblicata a meta, come faccio a cancelare? ho scritto allo staff, ma non ho ancora avuto la risposta...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0