accedi   |   crea nuovo account

Mi ha spiato la luna

Un passo, due, tre, mille
per sentieri sconosciuti
preso da piccole ansie quotidiane
di poter perdermi fra altre fragranze.
La tua nascosta dentro, invidiosa
e' oramai parte mia inseparabile,
ti rivelava il mio segreto.
Perderla non e' facile, come
il tuo nome fra tante pagine.
Quante volte, quando non c'eri
ho voluto disfarmene, ma le ombre,
paladini fedeli, te lo facevano percepire.
Ogni tentazione e' stata invana.
L'avrei seppellita in terra,
l'avrei annegata nei mari, nei fiumi,
l'avrei buttata per aria, nel fuoco :
mossa tuttavia utopica.
Ovunque e sempre nel cielo
c'era la nostra luna che mi spiava.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0