username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Bruciata viva

Si chiamava Mary Lavinia.
Abitava nella casetta di fianco alla mia.
Aveva i capelli colore della cenere.
Occhi azzurri, tersi come il cielo d'estate.
E un sorriso meraviglioso, che portava gioia e calore alla gente del nostro villaggio.
Conosceva le erbe, come me.
Le nostre madri ce lo avevano insegnato.
Per curare le persone e fare del bene.
Mary Lavinia aveva curato molta gente e l'aveva fatta sorridere.
Diceva che era la sua missione nella vita.
Me lo diceva con il sorriso di chi è in pace con il mondo e con se stesso.
Poi un giorno di novembre nel nostro villaggio arrivò il diavolo.
Era vestito di nero, aveva una toga e sul petto una croce.
La gente del villaggio l'aveva condannata.
La stessa gente che aveva aiutato.
Aveva fatto nascere i loro figli.
Curato le loro ferite.
Portato gioia nei loro cuori.
Erano tutti fuori a guardare il diavolo portarsi via con la forza quel fulgido Angelo.
Provai a protestare, arrestarono anche me.
Mary mi salvò, dicendo loro di lasciarmi andare.
Dicendo loro che non ero quello che stavano cercando.
Mi lasciarono andare, non avevano prove contro di me.
Dopo giorni e giorni di torture arrivò la condanna.
Dettata dalla croce dell'ignoranza.
Bruciata viva.
In piazza la gente sgomita, si fa il segno della croce e prega il suo Dio.
Ipocriti.
Ladri di vite.
Ingannatori privi di Luce.
Io sono in fondo, non voglio farmi notare.
Mary Lavinia viene portata sulla pedana.
Di fianco a lei, il diavolo con in mano la croce dorata della menzogna,
recita preghiere prive di gioia e fede.
Mary Lavinia sorride nonostante sia piena di ferite e abrasioni.
Quante torture.
Quanta sofferenza.
Guarda tra la folla.
Vede le persone che l'hanno condannata.
Chiede con un sorriso, lo stesso di sempre, al boia di poter esprimere le sue ultime parole.
Il diavolo le nega, ma il boia un uomo buono dice: " Signore con tutto il rispetto,
ma ogni essere umano ha diritto alle sue ultime parole perfino una strega"

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Regina Ghiglietti il 29/03/2010 22:14
    grazie di nuovo me li prendo molto volentieri^^
    di nuovo buona serata^^
  • Anonimo il 29/03/2010 21:55
    Oggi ti faccio solo mega applausi...
  • Regina Ghiglietti il 29/03/2010 21:04
    cara Loretta questa è la domandona da un milione di euro... io credo di sì basta che le persone si scrollino di dosso la loro ipocrisia e incomincino ad aprirgli gli occhi invece di fare sempre finta di niente..
    Bho magari io sto solo sognando un utopia... chi lo sa..
    Io spero e prego..
    grazie del commento e degli applausi^^
  • loretta margherita citarei il 29/03/2010 20:49
    condivido appieno, ma cesserà mai l'ignoranza nel mondo?
  • Regina Ghiglietti il 29/03/2010 17:29
    già che ci sono ringrazio Salvatore, come al solito sei troppo gentile e il fatto di averti commosso significa che quest'opera ha fatto ciò che doveva fare denunciare e commuovere...
  • Regina Ghiglietti il 29/03/2010 17:25
    Tania mi hai preceduto ti ho appena madato un messaggio con la richiesta di leggere e commentarmi questa
    Comunque tu hai ragione infatti ho precisato sotto nei commenti che non ce l'ho con la religione cristiana ci mancherebbe è una religione come le altre e merita il massimo rispetto.
    Io ce l'ho con gli uomini e con l'isitituzione non con la religione.
    Un abbraccio anche a te^^
  • tania rybak il 29/03/2010 17:21
    la stessa cosa hanno fatto con Gesù, fu condannato proprio dai sacerdoti e messo sulla croce ha chiesto il perdono per i suoi carnefici, la chiesa è solo un edificio, le mani sporche di sangue hanno gli umani, che vogliono il potere e la gloria umana, lodare Dio non è un peccato, dipende se è puro o bugiardo il tuo palato... ogni uno sceglie di predicare una religione, ma per poterla capire bisogna conoscerla bene... cristianesimo dice due cose:ama tuo Dio con tutto il tuo cuore e ama il tuo prossimo come te stesso... c'è qualcosa di sbagliato in questo? UN ABBRACCIO
  • francesca cuccia il 29/03/2010 14:51
    Condivido il tuo pensiero in pieno anche la chiesa sbaglia, io non vado dietro a nessuno faccio tutto a modo mio so che mi ascolta lo stesso, grazie un abbraccio.
  • Regina Ghiglietti il 29/03/2010 14:48
    Allora Fra, scusami non volevo in alcun modo rievocarti brutti ricordi, mi scuso dal profondo del cuore.
    Ma con questa mia poesia/racconto ho voluto denunciare una cosa che da sempre mi ha dato fastidio e che mi fa incazzare come una iena.
    Cioè quando gli uomini rigirano la parola di Dio e la usano per i loro scopi abbietti e riprovevoli, mi fa troppo incazzare e uno dei motivi per cui non sono cristiana è proprio questo..
    Non posso credere nell'isitituzione della chiesa che ha le mani sporche del sangue di MILIONI di innocenti...
    Credo e professo la religione Wicca, io sono politeista e credo in una Dea Madre che è l'equivalente del vostro Dio, per questo alla fine ho scritto "Trova la pace nell'abbraccio della Dea" e non trova la pace fra le braccia di Dio.
    Scusate ma era una spiegazione che andava fatta per rispetto di chi magari leggendo crede che io ce l'abbia con Dio, non è con Lui che ce l'ho ma con l'istituzione della chiesa.
  • francesca cuccia il 29/03/2010 14:15
    Che storia mio Dio, le stesse parole di Dio pronunciò prima di morire, davvero forte so cosa significa bruciare vivi anche mio padre non diede un urlo e cosi strano sembra che Dio in quel momento sia con loro a non far sentire il vero dolore.
    La gente sa ricevere ed essere crudele e meschina quando deve dare o ricambiare deciderà Dio per loro,, un abbraccio, non dico altro, ciao.
  • Salvatore Ferranti il 29/03/2010 11:13
    una storia che mi ha coinvolto ed anche commosso. bellissima e atroce

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0