username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Farfalle

Dentro la mia mano
stringevo sogni, carezze, desideri, speranze,
dentro la mia mano stringevo la tua.
Stringevo la vita, ad un passo da me
che non sembrava lontana,
che era piena di vita.
Ero convinta di aver preso la tua mano,
mi ero aggrappata ad un pugno
di illusioni, di belle parole, di promesse,
io, una delle tante tue conquiste.
Un pugno, diretto al cuore.
Che lascia in bocca il sapore di un sogno
sfiorato e mai vissuto,
di una sconfitta.
Il tempo di una mano tesa, il tempo di un sogno,
il tempo di riprendermi i miei sogni
che erano forti e colorati,
sinceri, come il sole,
caldi, come il fuoco in mezzo alla neve.
Sciolti ad un timido sole di primavera
sfumano fragili e trasparenti,
come aria,
nel vento,
I miei sogni, erano farfalle

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • tania rybak il 31/03/2010 12:52
    bisogna riprovare, spesso ci confondiamo, il sogno è un obbiettivo da realizzare, illusione muore tale, cerca di capire la differenza, il sogno viene scaldato con il cuore, con il sole e cresce sempre di più, mentre illusione muore, il sogno diventa un albero, molto bella
  • Simone Scienza il 30/03/2010 10:15
    E'rischioso investire troppo nell'amore, ma Dio... quando ti va bene, i relativi interessi sono magnifici.
    Per questo conviene sempre riprovare
  • Salvatore Ferranti il 30/03/2010 09:13
    i sogni sono come farfalle che volano nel ciello...è vero. ma ogni tanto, ci riusciamo ad acchiapparle... un abbraccio. bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0