PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In questa stanza vuota aspettandoti muoio

Ti amavo più di quanto riuscissi a capire.
Mi amavi più di quanto sei riuscita a dirmi.
Allora perché te ne sei andata?
Perché hai distrutto tutto quello che per me contava?
Perché hai fatto finta che non ti importasse?
In questa stanza vuota aspettandoti piango.
In questa stanza vuota distruggo quello che rimane del mio cuore.
In questa stanza vuota aspettandoti muoio.
Ho versato più lacrime di quelle che credevo di avere.
Hai versato lacrime invisibili e silenziose che io non potevo vedere in quella notte di neve.
In questa stanza vuota aspettandoti soffro.
In questa stanza vuota aspettandoti asciugo le lacrime rimaste nei miei occhi stanchi.
In questa stanza vuota aspettandoti muoio... di nuovo.
Io ti aspetterò perché so che tornerai, tornerai da me in una notte di neve.
Io ti aspetterò in questa stanza vuota fino al giorno in cui morirò.

 

1
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/05/2013 08:04
    ... tristissima
    e per questo molto bella,
    complimenti..

6 commenti:

  • Regina Ghiglietti il 31/03/2010 18:51
    stavolta hai sbagliato Fra questa è un'altra ex
    Ma la stanza è riempita d'amore quindi ora frega più niente
  • francesca cuccia il 31/03/2010 16:20
    Adesso la stanza vuota si è nuovamente riempita di lei, meraviglioso!
  • Regina Ghiglietti il 30/03/2010 16:45
    grazie Loretta sei gentile e hai ragione tutto passa^^
  • loretta margherita citarei il 30/03/2010 16:42
    molto triste, ma tutto passa
  • Regina Ghiglietti il 30/03/2010 16:30
    Grazie Dani, questi perché non hanno ancora trovato risposta, ma ora non mi importa più..
  • Anonimo il 30/03/2010 16:15
    Tremendo dispiacere, parole accorate e piene di incredulità... piene di "perchè"...
    bella poesia, Regina...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0