accedi   |   crea nuovo account

Il freddo

Sento
Il Freddo
Quest'aura maledetta
Che m'avvolge
Che trema
Come sola nell'Universo
O uomo che nella vita
Non fai che tremare
I tuoi occhi celano la paura
Un pozzo profondissimo
Dietro i miei occhi
Non si trova pace in nulla
Il mio grido di guerra
È un sussurro nel silenzio
Un dialogo col mio Ego.

Sento
Delle fiamme
Gelide
Rannicchiato scorgo l'Ade
Gli infiniti gironi
Che attraverso
Non hanno mai fine
Mi ci ritrovo
Ci son precipato
Malefico labirinto
Senza uscita, incapace d'intonar
I canti orfici della mia giovinezza
In questo silenzio
E in questo freddo
Che valore possiamo dare
Alle memorie che lasciamo?

 

l'autore Andrea Contenti ha riportato queste note sull'opera

Calcinelli, 22 novembre 2004


1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • vincent corbo il 31/03/2010 11:44
    Poesia che nasce dall'anima, molto bella nella sostanza, la forma andrebbe curata un po' di più per farne risaltare la musicalità e la bellezza.
  • angela ambrosini il 31/03/2010 09:03
    bella molto sentita
  • laura marchetti il 31/03/2010 08:31
    è una domanda che mi pongo spesso anch'io, ho vissuto leggendo la tua bella poesia, sensazioni comuni
  • loretta margherita citarei il 30/03/2010 22:35
    bei versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0