accedi   |   crea nuovo account

Prigionia

C'è stato un tempo in cui credevo di poter essere felice per sempre.
In cui credevo che tutte le destinazioni erano raggiungibili.
Con l'impegno e la determinazione.
Poi si è spenta ogni speranza.
All'improvviso il sole si è spento e sono calate le tenebre.
All'improvviso non potevo più ridere.
I miei occhi smisero di vedere il bello intorno a me.
All'improvviso smisi di credere che la speranza è l'ultima a morire.
E sono diventata tutto quello che non volevo diventare...
Sono un diavolo in una prigione di luce.
Confortante ma pur sempre una prigione.
Volerò via da qui, con il sorriso sulle labbra.
È l'unico modo che conosco per andarmene da questa maledetta prigione.
Perdonatemi ma non posso più vivere secondo le vostre condizioni.
Non posso più vivere secondo le vostre stupide regole ipocrite.
Perché io sono un bellissimo Angelo pronto al volo...
E voi patetici ipocriti non potrete mai impedirmi di volare.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • ciro la ferola il 09/09/2011 19:08
    un angelo non deve dare spiegazioni, un angelo brama solo volare, e tu lo stai gia facendo mentre scrivi
  • Sergio Fravolini il 11/08/2010 10:41
    Il dolore e l'impossibile.

    Sergio
  • Regina Ghiglietti il 01/04/2010 09:36
    grazie Robertosei molto gentile, grazie anche a te Dani^^
  • Anonimo il 31/03/2010 22:28
    Prima o poi succederà e nessuno potrà fermarti...
    bei versi...
  • roberto c il 31/03/2010 22:28
    Bella poesia.
    Volare via...
    La vita è un sentiero irto di imprevisti ma con molte cose belle.
    Vale la pena viverla intensamente ogni attimo.
  • Regina Ghiglietti il 31/03/2010 18:30
    Grazie Fra voleremo prima o poi stai tranquilla...
    Dolce Tania per me è difficile volare via dal passato...
    ad ogni modo grazie del tuo come sempre sincero commento^^
  • tania rybak il 31/03/2010 16:29
    le regole non saranno mai le tue se non sono condivise, secondo me devi volare via dal passato e ricominciare da capo, un bacio
  • francesca cuccia il 31/03/2010 16:24
    Nessuno può impedire di volare ma, tanti hanno paura, tu vola e si felice, baci per due.
  • Regina Ghiglietti il 31/03/2010 14:32
    grazie Salvatore concordo peinamente con il tuo pensiero
  • Anonimo il 31/03/2010 13:04
    Mi ritrovo perfettamente in tutta la tua poesia per aver vissuto esperienze simili. Chi è abituato a volare è comunque destinato a vivere in maniera diversa da tutti gli altri. Di solito sono questi altri che tentano di tirarti giù coi piedi per terra, ma la terra così com'è concepita non si addice alle persone libere di pensiero e di tutto!
  • Regina Ghiglietti il 31/03/2010 12:07
    Buongiorno a tutti^^
    Grazie Stefano, sono felice del fatto che ti sei ritrovato nei miei versi...
    Giacomo mi farebbe piacere parlare con te in privato, è sempre una bella cosa apprendere cose nuove da chi ne sa più di te, grazie del commento sincero..
    Grazie anche a te Simone il tuo commento mi ha strappato un sorriso e hai pienamente ragione...
  • Simone Scienza il 31/03/2010 11:17
    Se il nido è troppo piccolo e opprimente certe volte per poter volare l'aquilotto deve farsi strada col becco per imporre la sua volontà
  • Anonimo il 31/03/2010 11:12
    Calma e gesso, Regina. Ho quasi cent'anni e questo stato d'animo l'ho avuto diverse volte... ogni decade mi veniva voglia di... come a te. Regole ipocrite, società egoista, ingiustizie... sono ancora qui a combatterle. Se tu sapessi quanto è bello combattere! Ne ho prese tante ma ne ho date il dioppio... e parlo di gente importanti... politici, presidi di scuole superiori, docenti universitari, datori di lavoro che non rispettano la sicurezza. Beh, ci vorrebbero mille pagine... ora vengo alla poesia,; bella perchè hai ben espresso la tua visione del mondo ed il tuo stato d'animo. Ricorda però che fra noi giocatori di scacchi la partita che non vuoi fare è quella che veramente hai perduto.
    Giocare e non vincere non è mai perdere!!! Ciao... se vuoi ne parliamo in privato.
  • Anonimo il 31/03/2010 10:36
    struggente, reale, triste, ma stupenda... in alcuni tratti mi ci sono ritrovato...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0