accedi   |   crea nuovo account

La crocifissione

Dolorosa la via
del Calvario fu.
Più volte sotto
la croce cader
e per questo
da un buon uomo aiutato fu, sulle spalle prendendo quel pesante legno di pino
e fino al luogo del Cranio detto portare, ultima tappa del suo cammino terrestre.
Con chiodi bene appuntiti a questo legno inchiodato fu, senza compassione ne
misericordia da
belve assetate
di sangue non
comune. Issato
al fin posto fu
e qui comincia
l'agonia di chi
su di se prese
i peccati nostri.
Mentre i soldati
di sotto la sua
Tunica a dadi si
Giocavano, Egli
Invocava Abba
e perdonò chi
tanto male a lui
fece mentre lo
ultimo respiro
straziante emetteva

 

l'autore Don Pompeo Mongiello ha riportato queste note sull'opera

Ne approfitto qui per mandare a tutti gli auguri di una serena e Buona Pasqua in famiglia.


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 11/04/2010 12:21
    Padre Padre... perché mi abbandoni... con un triste sorrise... perdonò in cuor suo.. Tutti... non sanno quello che fanno... ed in un sorriso fra le braccia del Padre... risorse...

    Bellissima Don... ancor oggi... non sappi amo bene quello che facci amo...
  • Donato Delfin8 il 07/04/2010 18:55
    Ottima Don.
    Contenuto e grafica.
  • Ugo Mastrogiovanni il 06/04/2010 10:50
    Versi molto apprezzati, specialmente nel vederli così strutturati.
  • vincent corbo il 02/04/2010 11:56
    Molto bella e suggestiva anche la forma di croce.
  • cesare righi il 02/04/2010 10:01
    Veramente, magnifica sia nel contenuto che nella "grafica", sei riuscito a dare significato al contenuto creando il simbolo cristiano in maniera egregia. 5st, anche se ne vedo una sola...
    ora però voglio vedere come fai con i pesci
    buoan Pasqua MagnoPompeo
  • Anonimo il 02/04/2010 07:52
    Scusa.. le stelline non vanno!! 5 stelle!
  • Anonimo il 02/04/2010 07:29
    Bravissimo
  • tania rybak il 02/04/2010 01:14
    :
  • Anonimo il 01/04/2010 23:55
    Non mi piace, non è bella, e la ripetizione di duemila anni di stria ma nulla è cambiato nel cuore degli uomini, lui intando rimane sempre lì inchiodato e sofferente.
  • Francesca La Torre il 01/04/2010 23:19
    bella, per me questa e' la Pasqua, ricordare cio' che il figli di Dio ha patito per noi, dovremmo ricordarcene sempre!
  • Anonimo il 01/04/2010 21:25
    Amico mio stavolta hai superato te stesso con quest'opera non solo di contenuto religioso e morale ma anche artistico-visivo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0