PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mia figlia

Mi parli del mondo e della sua complicata essenza,
nel tuo silenzioso universo si grida la vita.

Adagi la tua mano sul mio viso per sentirti più sicura
e non sai che sei tu il mio punto di riferimento.

Mi spogli di ogni pensiero quando il tuo sorriso incontra il mio. Navighi in luoghi sconosciuti della mia anima sicura di conoscere la rotta.

Ti prendi la mia vita il mio sonno la mia intimità le mie notti e i miei giorni e mi regali la cosa più preziosa : la forza e lo scopo per cui vivere.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 06/03/2013 08:17
    Esprime bene il legame madre figlio: il figlio riceve vita dalla madre ma è la madre che riceve vita dal figlio. La forza che si alimenta reciprocamente. Molto significativa

1 commenti:

  • Anonimo il 13/04/2010 10:53
    Poesia di cuore! Sicuramente sentita a pelle, quasi brivido. Dal punto di vista tecnico da migliorare, molti articoli e assai molte chiusure non richieste. Poesia di animo non di verso, insomma.
    Comunque piacevole come è indiscutibile l'amore espresso.
    Mi paice.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0