PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La Pietà

Da lo legno
de sangue
brattato,
lo soma
esanime
de lo
INRI
deposto
fia.
Maria,
madre
sua straziante,
le bagnate
e scure chiome
de lui
carezzar,
mentre
sangue e lacrime
versar.
Da fitte lance
a lo cor
trafitta
sette vorte
fia.
La stessa madre
che noi
visto aber
ancor
ne li anni bui
de la uman
follia
est.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 03/04/2010 01:37
    Mi piace!!!!!!
  • tania rybak il 03/04/2010 00:09
    bravo, come sempre, uno stile unico...
  • Adamo Musella il 02/04/2010 23:00
    I passi sono tutti in questi bei versi. bravo Don. ciao
  • loretta margherita citarei il 02/04/2010 20:57
    bella pompeo
  • cesare righi il 02/04/2010 20:31
    continua questa bellissima "via crucis" poetica. Sei stato veramenete bravo
    ciao mio Pompeo Buona Pasqua

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0