PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pensavo a te

Pensavo a te,
a quell'attimo di vita
passato insieme,
dove tutto era immobile,
ma noi proseguivamo;
instancabili esseri viventi.

Pensavo a te,
al calore del tuo braccio,
ai tuoi occhi ambigui,
ma sicuri.
A te, strano principe.
Da dove vieni?

Pensavo a te,
alla mia voglia di noi.
Alle cose dette non davvero,
alle cose volute ma non fatte,
alle parole evitate,
senza volere.

Pensavo a te.
Al sapore del mare,
quello che avrebbe con te sulla spiaggia,
a fissarlo per ore nella sua intima passeggiata,
avanti e indietro,
instancabile, come noi.

Pensavo al vento,
di quella sera,
di quel quinto giorno della settimana,
abbandonati a noi,
o quasi.
A te, piccolo battito, eroico.

Pensavo a te,
che cominci a riempire tutto;
la mia testa, che scoppia,
la mia anima, che grida,
il mio cuore, che esplode,
i miei occhi... che necessitano.. di te.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Francesco Garofalo il 23/06/2010 01:15
    l'amore... cosa non ti fa provare... di cosa è capace un cuore innamorato... ancora brava..
  • Sergio Fravolini il 30/04/2010 16:40
    Pensavo a te mentre guardavo il mio destino.

    Sergio
  • Chiara Savazzi il 06/04/2010 17:29
    Grazie =)
  • Aedo il 06/04/2010 00:03
    Una poesia d'amore veramente bella e delicata. Complimenti!
    Ignazio
  • Chiara Savazzi il 03/04/2010 14:25
    sì ^.^ grazie del commento..
  • Auro Lezzi il 03/04/2010 09:14
    Che bello l'amore.. A 20 anni come a 70...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0