PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Afasia di pensieri

Son pesce
e urlo, nuotando,
tra le pieghe d'un cuscino
d'acqua assorbente.
Afono viaggio
cercando rimedio
allo spreco di parole che,
ignare dei comandi,
sfuggono all'amo,
inutilmente ingoiato
e all'esca agganciata.
Sillabo invano,
diligente scolaro,
l'alfabeto anche straniero,
a.. a.. a..
e non oltre che "a",
con questa bocca aperta
tra la voce e il respiro.
"A" e nulla più.
Asfittico pensiero
d'un afono pesce
fa tana a me.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Maria Rosa Cugudda il 02/05/2010 22:36
    Triste ma bella poesia, scritta bene;piaciuta.
  • Dolce Sorriso il 24/04/2010 22:39
    hai espresso la tua tristezza la tua malinconia
    con raffinate parole
    piaciuta
    brava
  • Nicola Saracino il 17/04/2010 09:26
    Coraggio, 'A' è il primo suono, il più denso, il solo essenziale. È il suono dell'essere nelle lingue più antiche. Viva il pesce!
  • augusto villa il 13/04/2010 09:32
    Ciao pesciolina!!!... Daiiiii... che a Cagliari ti strizzo tutta!!!
    Bella poesia... che avrei limato...(ma sai che io le faccio corte..)
    E comunque mi piace... Un po' meno quello stato d'animo... che m'allarma...
    Un bacio speciale alla mia stellina dell'est... ----
  • Anonimo il 05/04/2010 00:32
    Stile originale. Bei versi. Complimenti!
  • denny red. il 05/04/2010 00:01
    piaciuta!! ben scritta!! brava marta
  • loretta margherita citarei il 04/04/2010 17:44
    ottima ed originalissima
  • Marta Niero il 04/04/2010 15:51
    hai ragione Gian Paolo, ma i giri di boa (giusto per restare in tema acquatico) riesco a farli proprio quando iniziano a fissarsi su carta... per tornare a nuotare con leggerezza e sorriso.
    grazie del passaggio e... BUONA PASQUA
  • gian paolo toschi il 04/04/2010 15:04
    Angosciante stato d'animo molto bene espresso. Ottimo lavoro, anche se non aiuta a sollevare lo spirito di chi legge.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0