PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

E se fosse amore?

E se l'ultimo capitolo della vita,
servisse a scrivere nuove pagine,
perdoneresti la dama con la falce?
Nel trapasso non c'è un modo lieve,
né età ideale, e qualsiasi alchimia
tesa a ingannar il dolor è vana.
Solo dopo le scottature, assaporerai
le buone pietanze e prima dei sorrisi
verserai molte lacrime.
Vorrei che i tuoi occhi perdessero
la luce nostalgica della delusione
che certi amori imprimono,
perché il tuo cuore sia libero d'amare
oltre le barriere della mente,
con la profondità degli oceani,
in questa folle leggerezza.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Rosarita De Martino il 10/04/2010 19:53
    La tua poesia esprime la capacità di saper aspettare con animo sereno la dama con la falce, perchè hai saputo assaporare con consapevolezza le gioie e i dolori della vita. Bei versi!
  • Alberto Veronese il 10/04/2010 12:26
    molto bella sì. complimenti. ciao.
  • tania rybak il 09/04/2010 00:30
    molto bella
  • giovanna raisso il 07/04/2010 11:17
    nel tempo che passa.. la consapevolezza delle delusioni e delle lacrime.. ma bello desiderare ancora amare ".. oltre le barriere della mente.."
    bella Fabio
    ti abbraccio
  • Dolce Sorriso il 06/04/2010 22:28
    bravo Fabio...
    non servono parole...
    grande
  • B. S. il 05/04/2010 17:01
    A volte l'ultimo capitolo della vita può regalare davvero nuove pagine,
    e i suoi occhi sanno che certi amori sanno sfidare la morte...
    Bravo Fabio, ispira molte riflessioni.
  • giuliano paolini il 05/04/2010 10:01
    forse la morte è proprio questo il supremo atto d'amore di un creatore che bene comprende che solo col rinnovamento totale è possibile il vero cambiamento la totale immersione alla fonte della vita dato che siamo incapaci di farlo da vivi ci è fornito lo spazio e il tempo per poter ritentare anche perchè nonostante i pur veri rari testimoni della bellezza dell'essere totalmente immersi nella vita, quando questi uomini fantastici arrivano a sfiorarci ne ricerchiamo i più piccoli difetti incapaci di pensare che tanta coerenza possa esistere in un nostro simile.
  • Tiziana La delfina il 05/04/2010 09:02
    che incanto questa poesia, bellissima, anch'io la conserverò.
  • denny red. il 05/04/2010 04:19
    una speranza.. di amare.. superando.. profondi oceani.. in una folle leggerezza.
  • Aedo il 05/04/2010 00:01
    A volte, Fabio, non è facile superare la delusione e vivere con intensità un grande amore. Eppure dovremmo saper donare il meglio di noi stessi, andando al di là delle barriere mentali. Bravissimo!
    Ciao
  • Anonimo il 04/04/2010 20:26
    Bellissima, io la conservo Fabio.
  • laura marchetti il 04/04/2010 19:49
    bellissima poesia..."vorrei che i tuoi occhi perdessero la luce nostalgica della delusione che certi amori imprimono, perchè il tuo cuore sia libero di amare oltre le barriere della mente, con la profondità degli oceani, in questa folle leggerezza."
  • gian paolo toschi il 04/04/2010 18:49
    Grazie per l'incoraggiamento, me lo terrò ben stretto. Bella e ben scritta analisi di certe problematiche... dell'età matura. Puoi crederci, se te lo dico io. Ciao.
  • loretta margherita citarei il 04/04/2010 18:28
    ottima, bel messaggio di speranza, auguri amico super caro.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0