PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Inverno

È durato anche troppo
questo inverno.

In un bozzolo di indifferenza e lana,
avvolto da coperte di timori,
e sciarpe di cautela al collo per proteggere
la mia gola fragile
da verità scomode,
in una casa fredda con poche luci accese,
un fuoco spento, e porte chiuse,
smetto di negare l'evidenza.

M'affaccio alla finestra chiusa,
vedo la neve sciogliersi
sotto un sole timido.
Il suolo umido risveglia e regge stanchi alberi,
il giorno chiaro m'invita a sopravvivere,
non posso impedirmi di sorridere,
e fregarmene.

Mi spoglio dei maglioni e dei cappelli,
e di strati di limitazioni,
che stupidamente mi ero imposto
senza accorgermene.
Ignoro i brividi, m'accosto alla maniglia,
rido del vento che mi taglia.
Chiudo gli occhi, e sono qui.

È durato anche troppo
questo inverno.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/04/2012 17:34
    bisogna amare l'inverno
    per accogliere al meglio
    l'arrivo della primavera,
    ottimo il tuo verseggiare,
    complimenti.

4 commenti:

  • Anonimo il 20/01/2012 20:16
    Rinascita. Che delicatezza! Bravo!!!
  • Nilla Qualunque il 06/04/2010 19:26
    finalmente l'abbraccio della Prima-Vera
  • Anonimo il 06/04/2010 07:53
    Favolosa questa tua poesia!
  • denny red. il 05/04/2010 23:51
    molto bella!! bei versi!! bravissimo!! nico

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0