username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non c'è commedia in cui mi applaudirai

Non c'è commedia in cui mi applaudirai.
È finito l'amore...
Sono cose che capitano, sono cose inevitabili, sono cose orrende, sono cose...
Tutta la gente mi parla ed esprime opinioni.
Che dicano quello che vogliono.
Io ho la mia.
Non c'è commedia in cui mi applaudirai.
Quando te ne sei andata non ho pianto.
Non ho imprecato.
Non ho spaccato piatti o bicchieri.
Ho fatto tutto il possibile per non creare un teatro di burattini.
Ho fatto tutto il possibile per non creare una commedia...
Che la gente possa guardare e commentare.
Non c'è commedia in cui mi applaudirai.
Seduta in prima fila hai visto quello che c'era da vedere.
Una rosa che inesorabilmente appassisce.
Seduta in prima fila hai sentito quello che c'era da sentire.
Parole vuote che determinano la fine.
Seduta in prima fila non mi applaudirai.
Perché non c'è commedia in cui mi applaudirai.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Regina Ghiglietti il 08/04/2010 09:43
    Buongiorno Tania e Roberto vi ringrazio per i vostri commenti, vi abbraccio Regina^^
  • Regina Ghiglietti il 08/04/2010 09:42
    Buongiorno Tania e Roberto grazie ad entrambi per i vostri commenti vi abbraccio Regina^^
  • roberto c il 08/04/2010 07:41
    Brava... È una bella poesia... Sono i sentimenti che ti danno questa forza.
  • tania rybak il 07/04/2010 15:56
    ora ti osservo e sono triste per la tua tristezza, ma quando le tue poesie parleranno di nuovo di gioia e felicità ti farò un applauso infinito,
  • Regina Ghiglietti il 07/04/2010 12:25
    chiedo scusa per gli errori ortografici ma scrivo di fretta che devo andare a lavorare
  • Regina Ghiglietti il 07/04/2010 12:24
    buongiorno a tutti^^ procediamo anche qui con ordine:
    Grazie Laura in questo caso gli applausi me li prendo XD
    grazie Tiziana il nero è l'assenza di colore e nella mia vita il più delle volte è stato il "colore" dominante..
    grazie Salvatore sono felice che la mia opera ti abbia emozionato come ben sai la tua opinione mi è molto cara^^
    grazie Anna è nel mio carattere giudicarmi severamente, sto cercando di smorzare questo aspetto di me ma mi sa che è ancora lunga la strada per raggiungere questo obbiettivo ad ogni modo insito..
    Cara Fra, come sopra, ora capisco un po' meglio che non posso essere sempre al centro di tutte le colpe anche perché un po' da egocentrici, e ora ha differenza di prima riconosco un pochino di più il mio valore e cerco sempre di sorridere ma a volte mi è impossibile..
    Un caro abbraccio a tutti e grazie ancora^^
  • francesca cuccia il 07/04/2010 11:08
    Sai anche io come te mi son sempre data la colpa di tutto, arrabbiata con me stessa non vedevo da cosa ne deriva il tutto, oggi con l'aiuto di lei ho capito che la colpa non è mai di una sola persona il 50% sai perchè tutto nasce piano dalle piccole cose che non parlandone arrivano all'limite, tu avrai le tue colpe o rabbia ma, non nasce tutto da te sei troppo dolce e comprensiva per essere tu la nascita del dolore amica mia.
    Il palco della vita è un film difficile da vivere e percorrere c'è la mettiamo tutta ma, nessuno è perfetto, adesso vivi dolce Regina e non pensare a chi non ti applaude ma, a chi ti sorride sincero, baci. bravissima.
  • Anonimo il 07/04/2010 09:50
    Molto triste e piena di dolore... ma non giudicarti così severamente, non è facile vivere e fare della vita una commedia ben riuscita, non è smplice e non dipende solo da un attore l'esito della rappresentazione... ma da un intero cast...
    Comunque io applaudo la tua poesia!
  • Salvatore Ferranti il 07/04/2010 09:32
    poesia davvero intensa. mi ha appassionato
  • Tiziana La delfina il 07/04/2010 08:16
    bella poesia, tinta un po' di nero, ma anch'io ti acclamo, davvero brava
  • laura marchetti il 07/04/2010 07:29
    sulpalco della tua vita, ma c'è tanta gente che ti acclama... io sono in prima fila... BRAVA!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0