accedi   |   crea nuovo account

Scrivere poesie

Sembra facile
scrivere poesie,
di quelle semplici,
di quelle vere.
È come girare nudo
per la strada,
tutti diranno:
"quello è pazzo!
e poi... guarda
ha la pancia!"
oppure:
"io ce l'ho più grosso!"
O, se sei una donna:
"Che culo basso,
che tette cascanti,
io ce l'ho più sode!"
Ma nessuno di loro osa
mettersi in piazza.
Il poeta è impudico
non si nasconde
con le vesti della menzogna,
della mistificazione
dell'ipocrisia.
Andiamo fieri dei nostri difetti
perché è con loro,
grazie a loro,
che siamo maturati.
Agli altri la maschera!

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • B. S. il 07/04/2010 13:49
    Caro Paolo,
    il poeta è colui che vede oltre la nebbia,
    è un folle che regala pezzi di sè con il coraggio
    dei suoi sogni.
  • Donato Delfin8 il 07/04/2010 10:55
    Concordo.
  • Anonimo il 07/04/2010 10:04
    Davvero nuda questa.
    Apprezzo e condivido.
    ss
  • Anonimo il 07/04/2010 09:42
    Liberare le emozioni, scoprirsi, senza la paura di essere giudicati, poter spiccare piccoli o grandi voli senza la paura che schiaccia a terra è possibile attraverso la poesia e attraverso lettori che raccolgono con tenerezza parole nate libere perchè scaturite dal cuore.
    Piaciuta Gian Paolo
  • Tiziana La delfina il 07/04/2010 08:14
    complimenti, è davvero bella
  • laura marchetti il 07/04/2010 07:23
    BRAVISSIMO!! è proprio così...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0