username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il fratello maggiore

Il fratello maggiore
stanco di soma di fatica,
dai campi ritorna
in sua ricca, paterna casa.
Ma ecco che improvviso
vocio di suoni, di canti,
di festa lo blocca
in su la soglia.
Esitante chiede ai servi
il perché di tanta gioia.
"È tornato tuo fratello" -
rispondono eccitati.
Impietrito da insana rabbia,
d'amara delusione,
accusa il padre
di peso d'ingiustizia
elencando
le sue scrupolose prestazioni,
insieme alla doverosa permanenza
in casa avita.
Il padre esce fuori,
lo guarda,
gli sorride
e tenero lo abbraccia,
ridonandogli il posto
sacro di figlio
nell'ampio spazio del suo cuore.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 08/04/2010 05:43
    bella, pensiero di fede
  • Cinzia Gargiulo il 07/04/2010 21:08
    Bellissima rivisitazione della parabola del Padre Misericordioso.
    Bravissima!
    Un abbraccio...
  • Salvatore Ferranti il 07/04/2010 11:43
    poesia di grande spessore. stilisticamente molto raffinata e di contenuto che fa riflettere.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0