accedi   |   crea nuovo account

Sbornia

A volte gli effetti di una sbornia
non passano l'indomani.
Ci sono liquori ambrati
superalcolici accattivanti
che trangugi inconsapevolmente,
obnubilando il pensiero
incanalano il desiderio
verso un sol punto dello spazio.
Lo so, ti danno angoscia,
ma è così dolorosamente perverso
ubriacarmi della tua essenza.
Sarà nella mia gola
liquida trasmutazione
in venefico assenzio
smeraldino stordimento.
Sarà nella mia mente
fumosa rimembranza
di un sorso di piacere
trangugiato troppo in fretta.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • anna rita pincopallo il 08/04/2010 08:45
    inebriante poesia da degustare lentamente fino ad ubriacarsene piaciutissima
  • laura marchetti il 07/04/2010 18:47
    a volte ci si accorge quando è troppo tardi...
  • Anonimo il 07/04/2010 17:16
    Condivido, ma trovo un esaltazione del gusto del «... sorso di piacere...» veloce da deiderare che non finisca mai. Ottima mi piace.
  • B. S. il 07/04/2010 16:50
    "è così dolorosamente perverso ubriacarmi della tua essenza"
    questa frase è magnifica.
    Bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0