accedi   |   crea nuovo account

ho smesso.

Ho smesso


Dovevo saperlo. Tra fumo e pelle bruciata le pupille fanno ressa.
Dovevo immaginarlo. La volta in cui mi me lo dicesti.
Dovevo osare. Portare il viso fuori e poi tenerti mia.
Dovevo ridere. ogni istante dovevo ridere.
Dovevo piangere. Tutte le volte.
Dovevo bere. L’ho fatto e non bastava.
Dovevo nutrirmi. Di te finchè ne avevi.
Dovevo, dovevo, dovevo…. resistere, per detestare.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Bruno Briasco il 18/01/2011 18:18
    Vero, sofferto ma vero. Molto personale ma sentita. Ottima. BB
  • Anonimo il 27/08/2010 00:40
    Luca quello che hai scritto ha detto molte cose, ma solo per chi puo' capirle.
    Ho smesso... ma lo rifarei... non sarei io altrimenti!!
  • Debora Di Mo il 27/04/2009 22:38
    Dovevo Dovevo Dovevo
    Volevo...
    Piaciuta!
  • ANNA MARIA CONSOLO il 30/12/2008 16:42
    Il fatto è che sappiamo di dover "cogliere l'attimo", ma non lo facciamo mai! I soliti romantici o i soliti paurosi? Hai colto tutti i dubbi per come l'ho sentita io.
  • mariella briganti il 13/09/2008 14:24
    lo stesso dolore. profondo e forte quanto tu possa amare. la stessa anafora che esaspera il tuo messaggio, tuo per te.
    per lei, freccia fiorita nelle tue budella.
    hai smesso per non detestare ciò che ti dà la vita, dopo ben sette versi pieni di essa.
    perciò ti chiedo hai smesso per non detestare o dovevi osare per tenerla tua
  • claudia checchi il 30/06/2008 16:14
    bravo luca a me e' piciuta molto --
  • luca maione il 20/05/2007 19:03
    mi commento da solo visto che nessuno lo fa. quello che ho scritto può essere quel che non ho ancora detto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0