username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Banca

Prestiti, mutui
ma quante rogne,
azioni che crollano,
tassi da capogiro.
Questa è la banca
dove noi mettiamo i nostri risparmi di una vita,
con la speranza che fruttino... i soldi,
crescendo tanti a dismisura,
ma poi ti accorgi quando ti servono,
che era meglio il vecchio mattone
che li protegge senza false illusioni.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • denny red. il 09/04/2010 01:53
    bella!! anna, io no problem, io sono nato ricco, niente banche, niente mutui, niente debiti. ho il dono di avere tuto, sono fortunatissimo!! poi.. bellissima!! la tua poesia. CIAOOO!! ANNA.
  • Salvatore Ferranti il 08/04/2010 21:28
    hai ragione... il vecchio mattone... mannaggia è proprio questa la soluzione...
    applausoni. sempre brava
  • laura marchetti il 08/04/2010 18:17
    BRAVA!! Hai proprio ragione, non solo, per dare i soldi bisogna anche pagare... un bacio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0