accedi   |   crea nuovo account

Ritratto di lacrime

Nell’ ombreggiare chiaro scuro
Del tuo viso disperato

Nella notte che dipinge
La dolce luna argentea sui pini

E nel dorato del suo alone
Si oscura la tua follia

Accatasti quadri malfatti
Traendo spunto per un nuovo lavoro

Ma non ti piace quell’occhio d’azzurro macchiato
Non ti piace rivedere lo stesso soggetto

E la nausea che stringe
Stomaco di pittrice

È il tormento che addormenta
Giovane artista

Sei ormai stanca e insoddisfatta
Piangi lacrime sui tuoi telai

E nel grigiore sbiadito di mezzanotte
Dai alla luce il più bello dei tuoi bambini

Sciogliendosi l’occhio spesso ripetuto
Scorgi lacrime cristalline
Bianche e mattutine
All’alba di giovedì
Sul tuo telo
Un quadro completo
Fatto di pianto umano e sincero.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • sara rota il 18/05/2007 14:47
    Una nascita che dovrebbe evidenziare gioia, raccoglie in questa poesia solo pianto e tormento... non dovrebbe essere mai così... un abbraccio
  • Teodoro De Cesare il 02/02/2007 19:14
    anche un po' vista allo specchio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0