username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mia madre

La sensazione di un bimbo che piange
e si dispera perchè nessuno lo consola
e il pianto continua finchè si smorza
e il sonno avvolge la sua disperazione.
Un volto bellissimo, mai visto,
un volto che rimane impresso per tutta la vita,
un volto di giovane donna
che non potrai mai dimenticare.
Una voce che chiama,
che chiama da dentro,
non capisco da dove,
da molto lontano.
Un volto rugoso e stanco,
un volto disfatto dal tempo;
vorresti accarezzare la testa canuta,
vorresti stringere al petto il volto,
vorresti sussurarle
per me sei bella come una volta.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 02/06/2010 14:16
    Gli argomenti delle tue poesie, sono simili ai miei, ho scritto molto di mia madre che non c'è più...
    Mi piace molto il tuo modo di scrivere...
    Bei versi...
  • DOMENICO DE MARENGHI il 20/05/2010 13:39
    ... per me sei bella come una volta. Parole molto sentite.
    E lo sguardo della mamma è ne "Gli occhi di un angelo":
    Ti guardo negli occhi, mi guardi, scruti il mio cuore con occhi pungenti, ma colmi d'amore. Il mio cuore s'infiamma: gli occhi, quegli occhi, sono della mia mamma. La mamma è anche così.
  • denny red. il 10/04/2010 03:14
  • laura marchetti il 09/04/2010 09:18
    Bellissima... amavo mia mamma più della mia vita
  • Salvatore Ferranti il 09/04/2010 09:10
    tenera poesia... piacevole lettura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0