accedi   |   crea nuovo account

Il Prontuario del Dolore

Consulto minuziosamente
il prontuario del dolore
che mi hai fatto pagare
col sangue dei miei anni.

Non v'è sommario, indice,
solo sillabe sconclusionate
mi parlano dalla bocca
balbuziente del mio cuore incredulo.

Hai versato caos là dove
regnava il connubio preciso
dell'amore ragionato coi sentimenti.

Mi riparo ora dai calcinacci
dei miei battiti
in un bozzolo di apatia,

nell'attesa che tu metta le ali
di un ricordo,
e voli via.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

21 commenti:

  • Elisabetta Fabrini il 10/04/2010 14:25
    A me è piaciuta tanto... si avverte dolore e tristezza... ci contagiano quasi.. bravissimo!! un abbraccio anche da me..
  • Anonimo il 10/04/2010 10:20
    Poesia interessante, titolo originale. Complimenti Simone!
  • Simone Scienza il 10/04/2010 01:05
    Hey Don, certo che hai disturbato proprio tutto il cucuzzaro Cosmico a.. mico mio!
    Mi emozionate sempre gente, sono fragile andateci piano
  • Donato Delfin8 il 10/04/2010 00:25
    Te possino Simò...
    che dolore sigh!!!
    Ho seguito il tuo prontuorio... un Caos universale... son andato vicino all'Alfa vecchiotta ci un mio vecchio amico Centauro e Abbarabadan cicci cocco... mi ha Pleiato un Sirio ma mi son spaccato tutte le nebulose e non ci ho capito na Vega...
    alla fine della Via lattea sai cosa.. era scaduto il bozzolo!!! Ke casino


    Dai dai sorrisino su su su
  • Paola B. R. il 09/04/2010 23:12
    ... e volerà, eccome se volerà! Ma tu sarai così in alto che neanche te ne accorgerai!!!!
    Su, Simone, ... forte come una fenice!!!!!
  • tania rybak il 09/04/2010 22:56
    sfogati Simone e scrivi ciò che senti, ma sappi che ti siamo vicini
  • Cinzia Gargiulo il 09/04/2010 22:37
    Ah bè... sì, sì... quando ricomincerai a ridere conterai le patate... eccome!!!...
  • Donato Delfin8 il 09/04/2010 22:30
    Ah bè zi zi questa e Poesssia! Punto tuo zi zi

    Però mò te mando a far haiku e tanka ma cavoli di un petit onze noooo!
    Naaaaaa fai una cosa Simò invece delle pecorelle blahh fanno casino
    e non si riescono mai a contare van tutte dove si muove la prima sigh..
    che so conta qualche altra cosa.. ahh ecco conta le patate

    Dai dai forza.. ah bè che famo dalle stelle alle stalle? naaaaaaaa
    dai Simò
  • Cinzia Gargiulo il 09/04/2010 22:19
    Ha ragione Cesare, ci piaci grintoso e sorridente , quando piangi non va bene
    .
    Già perchè qui facciamo a turno a passarti i fazzoletti e anche a contar la notte le pecorelle con te per farti addormentare...
    Però ha ragione pure Andrea Nateri :questa è poesia!
    Uff! Bisogna trovare una soluzione, una poesia dove prendi in giro Cesarone! Mi sembra perfetto!...
    Ah bè... "dimenticavo di dile" poesia bellissima!!
  • francesca cuccia il 09/04/2010 18:31
    Non è bello vederti giù amico, canta, canta e facci vivere del tuo sorriso, un abbraccio per far passare il brutto momento.
  • mariella mulas il 09/04/2010 16:56
    Ehilà... forte... poesia chiara e musicale... è proprio un piacere averla letta qualunque sia l'interpretazione che le si vuol dare. Ciao Simone!
  • loretta margherita citarei il 09/04/2010 16:35
    bella
  • Anonimo il 09/04/2010 14:50
    POESIA, e sia poesia. Questa è fantastica! OTTIMA.
  • Anonimo il 09/04/2010 14:37
    o "e voli via", ma non toglierebbe dolore nè senso ad esso. ti sono vicina simone, so che sentirsi dire "passerà" da solo un senso di rabbia e sconforto, di incomprensione e non ha nulla d'empatico. passerà se vuoi che passi, se comprenderai che ciò che vuoi è stare bene. non passerà se ciò che vuoi è andato via per sempre ed ha portato con sè quel bene che ti sarebbe spettato di diritto. Amore ragionato, utopicamente vero, è solo quell'amore che sa essere più forte e alto del comune sentimento. quello che si avvicina alla forma più alta d'amore che ha trovato spazio nel Libro, quindi vicino a ciò che Lui dice. un dolce abbraccio simone.
  • Anonimo il 09/04/2010 13:53
    Amore ragionato... chissà se è possibile. Un matrimonio tra logica e istinto, tanto bello da rimanere illusione. Il dolore lascia segni di varia entità, la speranza di chi lo prova che la fonte diventi ricordo per andarsene significa che è ancora lungi dall'essere metabolizzato. Capita però che il dolore porti anche qualcosa di bello, come versi racchiusi in poesia.
    Alla fine l'amore prima e la sua perdita dopo, sono una fonte inesauribile di tentativi per dare senso e comprensione. Un appunto personale: "e volare via" non starebbe meglio di "e vola via" ?
  • karen tognini il 09/04/2010 12:55
    Cesare...è troppo ganzoooooo...
  • karen tognini il 09/04/2010 12:55
    Dai... che poi ti passa...

    bellissima... bravooooo...
  • laura marchetti il 09/04/2010 12:33
    non sei solo, sappi che ci sono tante persone che ti vogliono bene... e tu devi essere il primo ad amarti... bellissime esternazioni poetiche, ma voglio leggerti come sei tu ALLEGRO ed IRONICO, come sempre... un bacio
  • cesare righi il 09/04/2010 12:12
    così mi piaci
    così no
    tanto tra un po' sarai così ed anche

    la poesia è OKOK
  • Anonimo il 09/04/2010 12:10
    Ti abbraccio, in attesa che tu ti senta meglio!!
    bella poesia, triste..
  • anna rita pincopallo il 09/04/2010 12:09
    molto bella Simone... ripararsi dai calcinacci... in un bozzolo di apatia... 5 stelle

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0