username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A te che chiedi di me

Mi chiedi come sono,
vorrei parlarti di una ragazza
che sapeva di vento,
che aveva negli occhi il sole
e mani bianche piene di sogni e speranze
e ricci lunghi e odiati
e riflessi ramati di vita e gioventù.
Sapeva parlar di amore
e guardava il mondo con gli occhi del cuore
che camminava su tacchi
con passo sicuro, spedito a volte sfrontato.
Che contestava tutto, con impeto e
provocazione.
Mi chiedi chi sono
sono sempre quella di ieri,
con scarpe da ginnastica
per sfuggire ai pensieri,
gli occhi meno dolci hanno
pianto lacrime, la pioggia della vita,
si sono induriti i pensieri,
ma lo sguardo, a volte imbronciato
forse è quello di ieri.
La ciocca dei lunghi capelli
è recisa,
un riflesso ramato è segnato
da una ciocca argentata
Il tempo che passa lascia i segni
nell'anima e sul viso,
nel cuore,
ma sono sempre la stessa
una foto,
che con il tempo
sta perdendo colore.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 08/11/2011 01:28
    stupenda. gran pezzo
  • Bruno Briasco il 15/12/2010 19:42
    bellissima e sentitamente reale. brava. mi è veramente piaciuta. BB
  • tania rybak il 12/04/2010 23:58
    le foto possono perdere anche il colore, ma è un fuoco scintillante è il tuo cuore e il suo calore, bella poesia 5 stelle
  • Anonimo il 12/04/2010 13:12
    Che bella. Attraverso la tua poesia ho rivisto la mia vita;la pioggia della vita... che emozione.
  • Salvatore Ferranti il 12/04/2010 09:02
    poesia che mi ha commosso. versi splendidi davvero... che mi hanno molto coinvolto... la ragazza di ieri, e la donna di oggi...
    cinque stelline
  • denny red. il 12/04/2010 03:42
    il tuo colore è immenso, sei un mare stupendo, sei amore sei vita!! splendida!! laura.
  • Salvatore Cipriano il 11/04/2010 22:02
    A giudicare da quello che vedo dai tuoi scritti, con il passare del tempo non perdi proprio niente, sei come un campo che da più frutti oggi che ieri, anche se non ti conosco e non posso valutarti nel passato. Brava
    PS forse non ho saputo votare, mia intenzione era dare 5 stelle.
  • Paola B. R. il 11/04/2010 21:44
    No Laura, la tua viatalità ti renderà sempre piena di colori!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0