PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Di quell'azzurro bacio

Dal riascoltato accento
quell'azzurro bacio
a tergermi le labbra
il pane secco nel cartoccio:

- è un nome, solo un nome,
farfalla sul petto
e sulle membra smagrite. -

Lampade di sepolcro
gli occhi infossati a fior d'acqua
globi di vetro che riflettono

l'argentea fronda dei capelli
che acquieta il volgere del giorno:

una Lacrima col capo rivolto
verso il cielo che a tetto
chiude le finte pareti di casa.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 08/02/2016 16:21
    molto apprezzata... complimenti.

3 commenti:

  • roberto mestrone il 18/05/2007 22:06
    Sai giostrarti bene con le metafore... in maniera a volte un po' criptica..
    La tua lirica esistenziale è invitante...
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0