PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Gioia infelice

Aprirò le mani
come un pittore non vedente e piangente
dipingerò te.

Silenzioso scaverò
nei ricordi e malinconico
fingerò di essere felice.

Gioia mai vista preziosa come una rosa
nel deserto che fai di me un viandante
sotto la neve di primavera.

Notte accecante che regali
l'alba di mille colori brilli e ricordi
che tutto ormai appartiene al passato.

Come te appassita simile ad un fiore al primo
inverno e non sarà più con me l'emozione che mi
faceva sudare la fronte semplicemente guardandoti.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/07/2013 09:57
    Molto piaciuta.. complimenti

2 commenti:

  • francesca cuccia il 11/04/2010 22:14
    Bellissima, aprirò le mai dipingendoti e piangendo
    tenedo una rosa che come te appassirà, davvero bella.
  • Nicola Lo Conte il 11/04/2010 20:25
    Molto bella... congratulazioni...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0